Acronis True Image 2021: backup facili e ottimo anti-malware

Giuseppe Tripodi - Abbiamo provato l'ultima versione del software di protezione informatica sviluppato da Acronis

Per chi non lo conoscesse ancora, Acronis True Image è uno dei più famosi e affidabile software per la protezione del proprio PC: parliamo sia di salvaguardia dei dati, tramite backup e archiviazione sul cloud,  sia di protezione da minacce esterne, come malware e ransomware.

Nell’ultima versione, che abbiamo testato nelle ultime settimane, Acronis ha puntato molto a rafforzare il sistema antimalware, che è stato anche testato e “certificato” da AV-TEST.

LEGGI ANCHE: Tutto su Amazon Prime Day 2020

Tra le novità di quest’anno, infatti, troviamo l’analisi basata sulle firme: si tratta di una modalità di verifica delle minacce che accomuna tutti i maggiori antivirus. Lo scopo è controllare se un file presenta tracce di malware confrontando una porzione di byte (detta signature, firma) con i registri in cui vengono conservati tutti i nuovi malware (la presenza di nuovi aggiornamenti al database viene controllata ogni 5 minuti).

Troviamo anche delle ottimizzazioni per la CPU, con un bilanciamento del lavoro che impedisce il sovraccarico del processore durante le scansioni e dà priorità alle applicazioni utilizzate dall’utente, ma anche l’integrazione con il centro sicurezza per i PC Windows, che testimonia la conformità con le linee guida fornite da Microsoft.

L’interfaccia di True Image 2021 è suddivisa in 4 tab principali, che racchiudono le relative funzionalità:

  • Backup
  • Protezione
  • Clonazione disco
  • Archivio

La funzione di backup non ha bisogno di troppe presentazioni: ogni buon utente dovrebbe eseguire dei backup periodici dei propri dati e con True Image 2021 è possibile pianificare facilmente l’operazione, ad esempio su base giornaliera. È possibile eseguire un backup dell’intero disco, ma anche di singole cartelle.

Inoltre, è bene ricordare che Acronis suggerisce di seguire sempre la regola del 3-2-1: creare 3 copie dei dati, di cui una principale e due di backup; le copie devono quindi essere archiviate in almeno 2 tipi di supporto diversi (ad esempio un hard disk esterno e un NAS) e, infine, 1 di queste copie viene salvata anche sul cloud.

Per questo motivo, è possibile programmare un qualsiasi numero di backup, che possono conservare i dati in posizioni diverse. Di seguito un breve filmato di Acronis che riassume la regola 3-2-1.

Ovviamente anche le operazioni di protezione possono essere programmate. True Image 2021 si occupa di controllare la presenza di file dannosi in generale, con una particolare attenzione per gli attacchi ransomware: si tratta di attacchi che “sequestrano” i dati dell’utente, chiedendo un riscatto per restituirli.

Lo strumento di clonazione del disco è perfetto per creare una copia esatta del proprio hard disk: serve quando si cambia computer, oppure per creare un’unità avviabile che sia esattamente identica al PC di casa.

Infine, dal tab Archivio è possibile portare qualsiasi documento sul cloud di Acronis. Si tratta di una funzione particolarmente comoda, perché i file archiviati in questo modo sono sempre disponibili tramite app ma anche via browser.

Inoltre, è un’ottima funzione per liberare spazio, dato che i file disponibili nell’archivio sono facilmente accessibili tramite Finder (su Mac) o Esplora Risorse (su Windows): pur trovandosi quindi sul cloud, vengono montati come se fossero dei dischi fisici, che possono essere navigati con il proprio file manager di fiducia.

Prezzo

Acronis True Image 2021 è disponibile in tre varianti:

  • Essential: abbonamento di 49,99€/anno
  • Advanced: abbonamento di 69,99€/anno (in sconto, invece di 89,99€)
  • Premium: abbonamento di 99,99€/anno, con 1TB di cloud incluso (in sconto, invece di 124,99€)

Per conoscere le differenze tra i pacchetti e per acquistare il software (o scaricare la versione di prova!) vi rimandiamo al sito ufficiale di Acronis.