Altro che PC ingombranti! Chuwi annuncia il microscopico LarkBox (foto | aggiornato x2)

Matteo Bottin -

Certo, è bello avere PC ultrapotenti, ma spesso questo porta ad avere dispositivi estremamente ingombranti. Dal lato opposto ci sono PC veramente minuscoli che però permettono di portare avanti blandi compiti quotidiani. In quest’ultima fascia si piazza il nuovo prodotto di Chuwi, LarkBox.

LarkBox è un dispositivo che sta letteralmente sul palmo di una mano (61 x 61 x 43 mm) e pesa pochissimo (127 g). Non aspettatevi però Core i9 o 32 GB di RAM: la scheda tecnica è rapportata alle dimensioni (seppur non da buttare):

  • CPU: Intel Celeron N4100 J4115 Gemini Lake (TDP di 10 W)
  • GPU: UHD 600
  • RAM: 6 GB LPDDR4
  • Memoria interna: 128 GB SSD
  • Porte: 1 HDMI, 1 USB-C, 2 USB, jack audio, lettore microSD
  • Connettività: Wi-Fi ac, Bluetooth 5.0

Insomma, non si tratta di un top di gamma, ma Chuwi ci dice che questo dispositivo è in grado di gestire la riproduzione 4K: potrebbe diventare un ottimo media center casalingo. Sempre, ovviamente, che non sia troppo rumoroso: il raffreddamento è attivo, e dunque è presente una ventolina all’interno dello chassis. Ventole piccole suggeriscono rumori fastidiosi, ma questo punto andrà testato.

LEGGI ANCHE: Agli antipodi: recensione Acer Predator Orion 9000, tanto di tutto

Non abbiamo informazioni relative a prezzo e disponibilità, ma Chuwi ha lanciato un contest che vuole regalare 4 LarkBox e che terminerà a metà maggio: non ci stupirebbe se tale data coincidesse con l’inizio delle vendite di questo microscopico PC.

Aggiornamento29/04/2020

Chuwi lancerà LarkBox su Indiegogo a metà maggio. Ma non solo: è stato fornito il prezzo al quale verrà proposto questo piccolo PC durante la campagna di crowdfunding: 199$. Un prezzo irrisorio, vista la compattezza e l’hardware non proprio malaccio inserito al suo interno. Il prezzo finale di lancio è sconosciuto: lo sapremo al momento dell’avvio della campagna.

Aggiornamento30/05/2020

Buone notizie riguardanti il comparto hardware: Chuwi ha annunciato che il processore del LarkBox non sarà il Celeron N4100 ma il nuovo Celeron J4115. Si tratta di una CPU utilizzata per prodotti di grado militare, che quindi dovrebbe portare una maggiore stabilità, anche a lungo termine.

Il TDP sale da 6W a 10W, e la frequenza può arrivare a 2,5 GHz. Dato il TDP più elevato, ci possiamo aspettare maggiori performance a parità di clock. I benchmark, riportati da GizChina, mostrano un effettivo incremento di prestazioni (anche se non così rilevante).

Via: Liliputing (1), Liliputing (2)
  • dataghoul

    Se funzionerà bene, nel suo ambito, quanto il Chuwi Lapbook Pro, sarà, per me, un acquisto certo.