AMD conferma problemi su alcuni suoi chip, ma il fix è lontano

AMD conferma problemi su alcuni suoi chip, ma il fix è lontano
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Da qualche settimana, diversi utenti hanno segnalato un bug nell'fTPM (firmware Trusted Platform Module) dei sistemi AMD con processori Ryzen. In pratica, può capitare che a volte il processore possa soffrire di "stuttering", in particolare modo durante l'esecuzione di un videogioco.

Difatti, è stato notato che quando fTPM è attivo nel BIOS, gli utenti potranno incorrere in qualche rallentamento provvisorio del PC. Il problema, infine, è presente sia su Windows 10 che su Windows 11 (del resto il TPM 2.0 è uno dei requisiti essenziali per l'installazione di Windows 11).

Stesso l'azienda ha confermato il problema, assicurando il rilascio di un fix, tuttavia evitando di fornire dettagli circa la tempistica. Nel frattempo, però, AMD ha suggerito una soluzione: gli utenti dovrebbero utilizzare un modulo dTPM da collegare direttamente sulla scheda madre. A questo proposito, l'azienda ha specificato che quando si passa da un PC da fTPM a dTPM è necessario disabilitare i sistemi di crittografia supportati da TPM.

Mostra i commenti