Anche VLC si aggiorna per supportare nativamente i Mac con chip M1

Filippo Morgante

Con un messaggio pubblicato su Twitter nella giornata di ieri, VideoLAN ha annunciato ufficialmente l’ultimo aggiornamento del suo media player open-source VLC, con il quale è stato introdotto il supporto nativo ai Mac con Apple Silicon.

LEGGI ANCHE: Microsoft Edge strizza l’occhio ai nuovi chip Apple M1

Grazie alle traduzioni effettuate da Rosetta 2, non sarebbe strettamente necessario aggiornare tutte le applicazioni per adattarle all’architettura ARM dei Mac con il processore M1, ma per un’applicazione come VLC, su cui molti utenti fanno affidamento per la riproduzione di file video pesanti da 4K o 8K, i miglioramenti in termini di prestazioni ed efficienza sono notevoli. La nuova versione porta inoltre con sé anche alcune modifiche grafiche per rendere il design ulteriormente in linea con Big Sur, l’ultima versione di macOS.

Per godere di questi vantaggi, tutti i possessori di MacBook Pro, MacBook Air e Mac mini con il processore Apple M1 dovranno prima aggiornare l’applicazione VLC alla versione 3.0.12, e poi nuovamente alla versione 3.0.12.1. Solo in questo modo si potrà ottenere la versione ottimizzata.

Via: The Verge