Il gioco “accessibile” si chiama Acer Nitro, desktop o portatile (foto e video)

Nicola Ligas

Dopo avervi parlato dei portatili e dei desktop Predator, che sono la serie più “aggressiva” di Acer, veniamo alla famiglia Nitro, che lima prezzo e prestazioni, per rendersi più accessibile, anche nel design.

Dimenticate infatti le linee eccessive dei Predator, e sposate il classico nero/rosso ed il design più sobrio, ma comunque ancora chiaramente distintivo, della serie Nitro. Su desktop abbiamo sempre i Core Intel di 8a generazione, uniti a schede NVIDIA fino alla GTX 1070. Prestazioni quindi molto buone, in grado di accontentare anche i giocatori esigenti, ma non “i pro”, che punteranno appunto ai Predator. Qui però parliamo di macchine da 1.500€, quindi decisamente più accessibile. E poi non dimentichiamoci dei monitor (questi qua), che arrivano fino in 4K o a 144Hz, e che coniugano la qualità e gli angoli di visione dei pannelli IPS.

A fianco dei desktop, anche i portatili Nitro si aggiornano con gli ultimi processori Intel, ma senza cambiare troppo la sostanza rispetto al passato. Nel complesso insomma, che siate casual gamer o appassionati, se riuscite a tenere a freno la “scimmia dei Predator”, i Nitro sono probabilmente la scelta più oculata.