Microsoft Surface Go è una chicca, ma forse un po’ in ritardo… (foto e video)

Nicola Ligas

Ad IFA 2018 abbiamo toccato con mano Surface Go, il nuovo piccolo di casa Microsoft; piccolo in tutti i sensi, nelle dimensioni e nel prezzo. Si tratta infatti di un 10”, ma con delle cornici comunque pronunciate, in modo da usarlo comodamente come tablet. Integrato sul retro abbiamo lo stand tipico degli altri Surface, così come la tastiera cover in alcantara, che un po’ flette quando ci scriverete sopra inclinandola, ma che comunque si rivela più solida di buona parte della concorrenza.

Non si tratta ovviamente di un dispositivo pensato per le performance, quanto per il tuttofare, con particolare enfasi alla mobilità. Il processore è infatti un Intel Pentium Gold 4415Y, ed al massimo ci sono 8 GB di RAM e 128 GB di storage. Ciò nonostante, potrebbero essere più che sufficienti per il target di questo Surface Go, che mira a studenti (per i quali infatti esistono opportuni sconti) ed anche professionisti che abbiano bisogno di un ultraportatile; così portatile da poter diventare facilmente tablet. Ed il tutto senza rinunciare ad un’autonomia che, secondo Microsoft, arriva a 9 ore, che sono piuttosto straordinarie per un device tanto compatto.

Peccato che la Type Cover e la Surface Pen siano come sempre vendute separatamente. I prezzi partono comunque da 459€, anche se la variante con 8/128 GB, più appetibile, sale a 619€. Se fosse arrivato prima, ormai probabilmente parleremmo di altre cifre per questo Surface Go. Per tutte le configurazioni potete fare riferimento al sito ufficiale Microsoft.