API Vulkan 1.1: dopo due anni arriva il primo aggiornamento importante (foto)

Cosimo Alfredo Pina -

Lanciate due anni fa le API Vulkan arrivano al loro primo importante aggiornamento. Ecco che le librerie grafiche di basso livello multi-piattaforma (PC, smartphone e tutti i principali sistemi operativi) si aggiornano alla versione 1.1, portando novità che nell’immediato interessano gli addetti ai lavori ma che comunque vedremo probabilmente riflesse su giochi e, più in generale, i contenuti basati su Vulkan.

Le librerie in questione adesso introducono il supporto ai contenuti prodotti e alle operazioni tra sottogruppi. Dietro a questi termini tecnici si cela, semplificando, la possibilità per lo sviluppatore di generare flussi video o render “sicuri” (pensate a contenuti protetti da proprietà intellettuale) e avere strumenti più potenti ed ottimizzati per la gestione dei processi paralleli.

LEGGI ANCHE: Cosa sono le API Vulkan

Oltre a questo molte delle estensioni, piccole migliorie portate da aggiornamenti minori della versione 1.0, sono state integrate direttamente nel nucleo dell’API e quindi già “pronte all’uso”. Come detto queste novità non interessano direttamente l’utente finale.

L’indicazione che, nonostante una diffusione ancora ridotta, si vuole ancora puntare forte su queste librerie anti DirectX e Apple Metal è chiara; a confermare che si vuole uscire dalla nicchia c’è il fatto che molti produttori nelle prossime ore rilasceranno nuovi driver per supportare le API Vulkan 1.1.