Abbiamo provato le app Android su Windows 11, e potete farlo anche voi

Non importa nemmeno essere insider, basta avere Windows 11 e un po' di pazienza
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Windows 11 supporto app Android

Windows 11, nella sua ultima beta, supporta le applicazioni Android, ma al momento soltanto negli USA (anche se è possibile aggirare il blocco, come vi abbiamo spiegato in questo articolo), e soltanto tramite Amazon App Store. Ma niente paura, perché c'è la possibilità di installare apk, anche senza per forza aderire al programma Windows Insider: ci vuole solo un po' di smanettamento, e proprio per quello abbiamo realizzato una guida passo passo per non perdersi per strada. Pronti? Via!

Windows Subsystem for Android

Per eseguire app Android su Windows 11 la cosa fondamentale è munirsi del così detto Windows Subsystem for Android, una sorta di emulatore (ma la parola è abusata) che vi consente appunto di installare e lanciare applicativi per Android, alla stregua di quanto già avviene con quelli per Linux, tramite il suo subsystem dedicato. Ci sono quindi due modi per procuarsi il Windows Subsystem for Android:

Metodo 1 (Windows 11 insider)

Installare l'ultima beta di Windows 11. Vi abbiamo già spiegato in questo articolo come fare: è semplice e veloce, anche se magari non tutti potrebbero voler passare ad una versione beta del sistema operativo, e per questo c'è un'alternativa.

Metodo 2 (Windows 11 stabile)

In alternativa alla beta, potete scaricare il Windows Subsystem for Android da qui (necessita comunque di Windows 11). Lo svantaggio è che in questo modo non si aggiornerà da solo ma dovrete farlo manualmente. Le ultime versioni sono disponibili qui, scegliendo "ProductID" nel menu a sinistra, scrivendo 9P3395VX91NR nel campo di ricerca e poi selezionando "slow" nel menu a destra, e infine scaricando il file più grande, l'unico di oltre un GB.

A questo punto dovrete installarlo, e purtroppo ci vuole qualcosa di più di un paio di click. Aprite Windows PowerShell come amministratore (clic destro e seleziona "esegui come amministratore") ed eseguite il seguente comando

Add-AppxPackage -Path <percorso al file msixbundle scaricato qui sopra>

Al termine dovreste avere il Windows Subsystem for Android tra le altre app installate su Windows, e avviandolo dovreste vedere una finestra come quella illustrata qui sopra.

Installare apk su Windows 11

A questo punto, con il sottosistema per Android installato correttamente, potete installare su Windows 11 qualsiasi app Android tramite apk, anche se non è detto che tutte funzionino correttamente. Per farlo è necessario usare adb, quindi vediamo rapidamente come procurarselo.

Installare ADB

Non ci dilungheremo molto su una procedura ampiamente documentata, proponendovi solo la via più breve.

  1. Scaricare i Platform Tool dell'SDK di Android per Windows da qui.
  2. Estrarre il pacchetto in una cartella a piacimento.
  3. Copiare i file adb.exe, fastboot.exe, AdbWinApi.dll e AdbWinUsbApi.dll in C:\Windows, in modo da avere gli eseguibili sempre raggiungibili ovunque.

In caso di ulteriori dubbi potete fare riferimento a questa guida di XDA, con istruzioni anche per mac e Linux.

Sideload app Android Windows 11

A questo punto dovrete prima procurarvi gli apk che volete installare, dalle fonti che preferite. Possiamo suggerirvi APK Mirror ed APKPure, ma qui sta anche a voi decidere dove e come scaricarli.

A questo punto non vi resta che seguire questi passi in ordine:

  1. Avviare il Windows Subsystem per Android direttamente dal menu Start di Windows, oppure semplicemente scrivendo il suo nome dopo aver premuto il tasto Windows sulla tastiera (o il pulsante Start).
  2. Attivare la modalità sviluppatore nel Windows Subsystem per Android, premendo poi sul link subito sotto: "Gestisci le impostazioni sviluppatore"
  3. Avviare il Windows Terminal e scrivere adb connect 127.0.0.1:58526 Dovreste ricevere in risposta "connected to 127.0.0.1:58526", se così non fosse premete sulla voce "File" in cima alla finestra del Windows Subsystem per Android. e ripetete il comando
  4. Adesso potete installare tutti gli apk che volete. Il comando per farlo è il seguente: adb install <percorso apk>, dove "percorso apk" è appunto il percorso completo, incluso il nome del file, all'apk che volete installare. Ripetete per tutte le app che volete installare. Le troverete poi nel menu Start, assieme alle altre app Windows, tanto che potrete disinstallarle cliccandoci sopra col tasto destro e scegliendo la voce omonima.

App Android su Windows 11: come vanno

Microsoft al momento supporta ufficialmente solo 50 app (non abbiamo l'elenco completo) e la beta è limitata ai soli USA, mentre l'installazione è possibile ufficialmente solo tramite Amazon App Store. Capirete insomma che ci sono un sacco di paletti, ed è inutile lamentarsi se un apk a caso adesso non funziona. In particolare quelli che necessitano di altre librerie per un corretto funzionamento (tutti quelli di Google, ma non solo) dell'app (come Play Services) per adesso non se la cavano benissimo.

È insomma un inizio, un inizio però ben integrato nel sistema. Le app sono ridimensionabili, affiancabili, riducibili a icona ed in generale manipolabili come qualsiasi altra finestra. Le potete anche disinstallare con un semplice clic destro, come le altre app Windows, tanto che, nel menu delle applicazioni, non c'è nemmeno verso di capire quali icone si riferiscano ad app Android e quali ad app Windows.

Da questo punto di vista Microsoft sta gettando delle ottime basi, ma siamo appunto ancora alle fondamenta. Per capire se siamo di fronte ad un grattacielo o ad un condominio dovremo ancora pazientare qualche mese. Nel frattempo, se anche voi le aveste provate, raccontateci pure la vostra esperienza nei commenti.

Commenta