Apple crede nella Touch Bar: in arrivo il Force Touch?

Filippo Morgante

Sembra che Apple stia pensando a dei miglioramenti per quanto riguarda la famosa Touch Bar presente sui suoi MacBook Pro. Una notizia di qualche giorno fa riporta infatti che la casa di Cupertino ha depositato presso la US Patent & Trademark Office un brevetto nel quale si può scoprire una Touch Bar che risulta essere visivamente uguale alla precedente ma con l’aggiunta di alcuni circuiti che integrano il cosiddetto sensore Force Touch.

Il Force Touch è una tecnologia che, a fronte di una maggiore pressione esercitata dal dito sullo schermo, permette di compiere funzioni diverse rispetto a quelle raggiungibili attraverso il tocco singolo o prolungato. Questo sensore che misura l’intensità del tocco è stato introdotto per la prima volta da Apple sugli Apple Watch di prima generazione e successivamente implementato anche su altri dispositivi, a partire dall’iPhone 6s e fino a trovare spazio sui trackpad dei MacBook.

LEGGI ANCHE: Recensione MacBook Air con Apple Silicon M1: una pietra miliare

Mentre negli ultimi anni abbiamo visto molti dispositivi Apple perdere questa caratteristica, sembra proprio che la Touch Bar potrà esserne dotata nel prossimo futuro. Le migliorie che una soluzione di questo tipo potrebbe portare sono molteplici, a partire dalla semplice aggiunta di nuove funzionalità sfruttando la presenza di un layer di tocco aggiuntivo e fino ad arrivare a evitare i tocchi accidentali che molti utenti lamentano.

Attualmente il MacBook Pro è l’unico MacBook ad avere la Touch Bar e Apple non sembra intenzionata a portare questa caratteristica sugli altri modelli della sua linea, come testimonia anche il nuovo MacBook Air presentato solo qualche settimana fa. Rimane però viva la speranza di trovare questa versione con Force Touch nei prossimi MacBook, insieme magari a una bella rinfrescata al design che attendiamo ormai da molto tempo.La Touch Bar è notoriamente un argomento che divide l’opinione degli utenti, voi la ritenete utile?

Via: 9to5mac