Apple accontenta gli orfani della sezione App Store di iTunes rilasciando la versione 12.6.3

Edoardo Carlo Ceretti

Dopo la presentazione di iPhone 8 e iPhone X, e in vista del rilascio della versione definitiva di iOS 11, Apple non aveva perso tempo, rilasciando la versione 12.7 di iTunes. Si tratta di una versione decisamente rinnovata nell’estetica, ma che ha anche comportato una rinuncia, che ha fatto storcere il naso a molti utenti di iPhone e iPad: la sezione App Store.

Infatti, a partire dalla nuova versione, gli utenti non potranno più esplorare l’App Store di iOS tramite iTunes ma, soprattutto, non potranno più installare app sul proprio dispositivo mobile direttamente dal proprio Mac. Come detto, a molti fan della mela non è andata giù questa decisione, apparsa ingiustificata e limitante. Per una volta, le lamentele potrebbero aver sortito l’effetto desiderato, a giudicare da quanto apparso sul sito del supporto Apple.

LEGGI ANCHE: Apple Music ha più di 30 milioni di abbonati

Infatti, senza alcun annuncio particolare, Apple ha pubblicato una pagina in cui ammette che l’installazione di app direttamente da un computer Mac potrebbe interessare ancora ad alcuni suoi utenti – l’azienda di Cupertino di rivolge in particolare agli utenti business – e quindi, per accontentarli, ha deciso di mettere a disposizione la versione 12.6.3, in cui l’App Store è regolarmente presente.

La nuova (o vecchia, a seconda dei punti di vista) versione è installabile anche per chi avesse già aggiornato iTunes alla 12.7 e, inoltre, dopo l’installazione della 12.6.3 gli utenti non riceveranno più notifiche per gli aggiornamenti più recenti. Di contro però, Apple avvisa che il supporto tecnico ad iTunes verrà garantito soltanto dalla versione 12.7 e successive, un modo per dire Vi abbiamo accontentato, ma non aspettatevi anche un supporto attivo da parte nostra. Ma siamo sicuri che chi invocava il ritorno dell’App Store, sarà già molto contento così.

iTunes 12.6.3 per Mac e Windows – Download

Via: The VergeFonte: Apple