Apple MacBook Pro 16 ufficiale: ancora più potente, con una tastiera nuova di zecca, fino a 8 TB di SSD

Lorenzo Delli -

Apple MacBook Pro 16 – Eccolo qui: il nuovo MacBook Pro di Apple da 16 pollici. Come oramai anticipato letteralmente da settimane, la mela morsicata ha infine svelato il suo nuovo MacBook Pro di punta con un meraviglioso display da 16″. Ma lo schermo retina più ampio del passato non è certo l’unica novità né tanto meno l’unico punto di forza del prodotto.

Tastiera e trackpad

Il MacBook Pro 16 vanta una nuova Magic Keyboard i cui tasti vantano un nuovo meccanismo a forbice e una corsa da 1 solo millimetro. Secondo Apple offre la miglior esperienza di digitazione di sempre. Torna il tasto Esc fisico, e le frecce direzionali vantano un arrangiamento a T invertita. Immancabile anche la Touch Bar e il Touch ID localizzato nel tasto in alto a destra. A completare la dotazione il classico ampio trackpad dotato di tecnologia Force Touch.

Schermo

Si tratta di uno schermo Retina da 16 pollici che vanta una risoluzione pari a 3.072 x 1.920 pixel (supporta anche risoluzioni inferiori) con densità 226 ppi. Il refresh rate massimo è pari a 60 Hz. La luminosità di picco è pari a 500 nit e il color gamut è P3. Ogni schermo, a detta di Apple, è calibrato individualmente in fabbrica.

Design termico

Il nuovo MacBook Pro vanta, a detta di Apple, una delle più avanzate architetture di dissipazione termica, perfetta per far funzionare il tutto alla massima potenza per un periodo prolungato di tempo. Le nuove ventole con lame estese garantiscono il 28% di ricircolo d’aria in più e grazie a nuovi dissipatori larghi il 35% in più dei precedenti modelli c’è ovviamente una dispersione del calore ancora maggiore rispetto al passato.

Hardware

Non poteva mancare un upgrade anche a livello hardware. Tra le varie configurazioni a scelta dell’utente sarà possibile dotarlo di processori Intel di 9° generazione (a 6 o 8 core) con Turbo Boost fino a 5.0 GHz (performance 2,1x migliori rispetto al precedente MacBook Pro quad-core) e fino a 64 GB di RAM DDR4 a 2.666 MHz. Lato grafico troviamo la nuovissima AMD Radeon Pro 5000M, la prima GPU mobile a 7 nm dotata fino a 8 GB di VRAM GDDR6. A detta di Apple dovrebbe garantire un incremento della velocità dell’80% rispetto al precedente MacBook Pro. E come se non bastasse è possibile dotarlo di 8 TB di SSD, oltre a configurazioni più classiche quali 512 GB e 1 TB. Lato audio troviamo nuovissimi speaker (sei in tutto) che, grazie ad un nuovo sistema di woofer brevettato dalla stessa Apple, riduce la distorsione causata dalle vibrazioni. Il nuovo array di microfoni garantisce poi una miglior riduzione del rumore di fondo. La batteria è da 100 Wh (limite massimo per volare).

Dimensioni e peso

  • Dimensioni: 35,79 x 24,59 x 1,62 cm
  • Peso: 2 kg

Uscita e prezzi Italia

MacBook Pro da 16 pollici è già disponibile al pre-ordine su Apple.it, le consegne sono previste tra il 26 e il 28 novembre (dipende anche dalla configurazione). Veniamo ai prezzi. La variante con processore 6 core di base parte da 2.799€. Quella octa-core invece, dotata anche di un SSD più capiente (1 TB invece di 512 GB) parte da 3.299€. Ci si spinge fino a 7.239€ per la configurazione con 8 TB di SSD, 64 GB di RAM, AMD Radeon Pro 5500M con 8 GB di memoria GDDR6 e processore Intel Core i9 octa-core a 2,4 GHz.

Apple MacBook Pro 16 – Video

Apple MacBook Pro 16 – Foto

Apple presenta MacBook Pro 16″, il miglior notebook pro al mondo

Nuovo MacBook Pro con ampio display Retina da 16″, prestazioni fino all’80% più veloci e nuova Magic Keyboard 
 
Cupertino, California — 13 novembre 2019 – Apple ha svelato oggi il nuovo MacBook Pro 16″, il miglior notebook pro al mondo; è stato progettato per sviluppatori, fotografi, registi, scienziati, produttori musicali e tutti coloro che si affidano a un Mac per creare le loro migliori opere. Il nuovo MacBook Pro ha un brillante display Retina da 16″, i più recenti processori 8-core, fino a 64GB di memoria, grafica di prossima generazione con fino a 8GB di VRAM e un design con gestione termica innovativa: è il MacBook Pro più potente di sempre. 
 
Dotato di una nuova Magic Keyboard con meccanismo a forbice riprogettato ed escursione dei tasti di 1 mm per un feeling più piacevole, MacBook Pro 16″ offre la migliore esperienza di digitazione mai provata su un notebook Mac. Include inoltre un sistema audio a sei altoparlanti, una batteria con autonomia superiore, Touch Bar, Touch ID, trackpad Force Touch e chip Apple T2 Security.
 
“I nostri clienti pro desiderano un MacBook Pro con un display più grande, prestazioni ultra veloci, la maggiore autonomia possibile, la migliore tastiera per notebook, altoparlanti dal sound cristallino e un grande spazio di archiviazione; MacBook Pro 16″ offre tutto questo e molto di più,” ha dichiarato Tom Boger, Senior Director di Mac and iPad Product Marketing per Apple. “Con il suo brillante display Retina da 16″, processori 8-core, grafica pro di nuova generazione, migliore gestione termica, nuova Magic Keyboard, sistema audio a sei altoparlanti, batteria da 100 Wh, fino a 8TB di archiviazione e 64GB di memoria veloce, MacBook Pro 16″ è il miglior notebook pro al mondo.” 
 
Il display Retina più grande di sempre su un notebook
Il brillante display Retina offre 500 nit di luminosità e supporta un’ampia gamma cromatica P3. Con i suoi 16″, MacBook Pro è il notebook con il display Retina più grande di sempre. Con una risoluzione di 3072×1920 e una maggiore densità di pixel (226 ppi), il display Retina da 16″ offre quasi 6 milioni di pixel e un’esperienza di visualizzazione ancora più immersiva. Ogni display è calibrato singolarmente in fase di produzione per garantire la massima accuratezza di gamma, punto di bianco e colori primari.
 
Nuova  Magic Keyboard 
MacBook Pro 16″ integra una nuova Magic Keyboard: il meccanismo a forbice riprogettato garantisce un’escursione dei tasti di 1 mm per un feeling più piacevole e stabile, mentre la cupola di gomma progettata da Apple immagazzina più energia potenziale per una reattività superiore alla pressione. Grazie a vaste ricerche e studi focalizzati sui fattori umani e sul design dei tasti, la tastiera di MacBook Pro 16″ offre un’esperienza confortevole, soddisfacente e silenziosa. La nuova Magic Keyboard è inoltre dotata di un tasto Esc fisico e di un layout a “T” rovesciata per i tasti freccia, oltre a Touch Bar e Touch ID, per garantire la migliore esperienza di digitazione mai provata su un notebook Mac.
 
Gestione termica più evoluta
MacBook Pro 16″ utilizza la più avanzata architettura termica mai introdotta su un notebook Mac per consentire al sistema di funzionare con un livello di potenza superiore per periodi prolungati di tempo. Il sofisticato design delle ventole integra una girante di dimensioni superiori con pale e prese d’aria più grandi, per un flusso d’aria incrementato del 28%. Anche il dissipatore è più grande del 35%, per una dispersione termica superiore. Queste innovazioni migliorano la capacità di raffreddamento e permettono a MacBook Pro 16″ di sopportare fino a 12 Watt in più durante i carichi di lavoro più intensi rispetto al design precedente.
 
Processori potenti e memoria più veloce
Per attività quali compilazione di codice, editing di video multi camera o animazioni in 3D, MacBook Pro offre portatilità e potenza di elaborazione di livello pro. MacBook Pro 16″ integra i più recenti processori 6-core e 8-core di nona generazione, con velocità Turbo Boost fino a 5GHz, per garantire prestazioni fino a 2,1 volte più scattanti rispetto a MacBook Pro 15″ quad-core.1 Offre inoltre fino a 64GB di memoria ancora più veloce e un design con gestione termica più evoluta, per supportare flussi di lavoro professionali prima d’ora impossibili su un MacBook Pro. 
 
Rispetto al precedente MacBook Pro quad-core più veloce: 
  • I produttori musicali possono riprodurre progetti multi-traccia di grandi dimensioni utilizzando fino a 2,1 volte più plug-in Amp Designer in Logic Pro X.
  • Gli scienziati e i ricercatori possono condurre simulazioni dei sistemi dinamici con velocità di 2,1 volte superiori in MATLAB.
  • Gli sviluppatori che utilizzano Xcode possono compilare codice con velocità fino a 1,8 volte superiori. 
  • I fotografi possono applicare editing complessi alle immagini con velocità di 1,7 volte superiori in Photoshop.
Grafica di ultima generazione
Le prestazioni grafiche sono cruciali per numerose attività pro: dalla creazione di giochi avvincenti, al rendering di complesse scene 3D, fino al color grading di un film. MacBook Pro 16″ integra la nuova grafica AMD Radeon Pro 5000M, la prima GPU dedicata mobile da 7 nm per gli utenti pro. Con memoria video GDDR6 e, per la prima volta, un’opzione VRAM da 8GB, i professionisti potranno gestire più velocemente persino le attività che richiedono maggiori risorse grafiche. I clienti possono optare per la configurazione standard e ottenere prestazioni grafiche 2,1 volte più scattanti rispetto alla configurazione standard precedente. Chi sceglie invece le opzioni grafiche più avanzate avrà prestazioni fino all’80% più veloci rispetto alla configurazione high-end precedente.1
 
Rispetto al precedente MacBook Pro 15″ 8-core con opzioni grafiche high-end:  
  • Gli editor video che utilizzano DaVinci Resolve potranno ottenere rendering degli effetti con velocità fino a 1,8 volte superiori durante il color grading.
  • I gamer vivranno un’esperienza di gioco più fluida con prestazioni fino a 1,9 volte più veloci in titoli come Fortnite.
  • In Unity, gli sviluppatori potranno contare su prestazioni fly-through 2,1 volte più veloci nello sviluppo di giochi.
Per alimentare le sue prestazioni straordinarie, MacBook Pro monta una batteria da 100 Wh, la più grande mai utilizzata per un notebook Mac. Offre un’ora aggiuntiva di autonomia, per un totale di fino a 11 ore di navigazione wireless o riproduzione video nell’app Apple TV.
 
Il primo notebook da 8TB
I professionisti che utilizzano librerie di contenuti e progetti di grandi dimensioni necessitano di uno spazio di archiviazione superiore. Il nuovo MacBook Pro raddoppia l’archiviazione SSD portandola a 512GB e 1TB sulle configurazioni standard. Inoltre, per la prima volta può essere configurato con uno sbalorditivo spazio di archiviazione di ben 8TB: l’SSD più grande mai installato in un notebook.
 
Esperienza audio ad alta fedeltà 
MacBook Pro 16″ integra un sistema audio a sei altoparlanti completamente riprogettato e ad alta fedeltà, pensato per offrire a musicisti, podcaster ed editor video l’esperienza audio più evoluta di sempre in un notebook. I nuovi woofer “force canceling” brevettati da Apple utilizzano due driver opposti per ridurre le vibrazioni indesiderate che distorcono il suono, per un audio più nitido e naturale, con bassi più profondi di mezza ottava. L’array di microfoni a elevate prestazioni offre una riduzione del sibilo (hiss) pari al 40% e un miglior rapporto segnale/rumore, paragonabile a quello dei più diffusi microfoni digitali di livello pro. Le registrazioni risultano così più nitide e pulite, per catturare dettagli e sfumature.
 
macOS, il sistema operativo progettato per i professionisti
Gli utenti pro apprezzano la potenza, l’affidabilità e la produttività di macOS, il sistema operativo progettato per sfruttare appieno l’hardware Mac; offre funzioni evolute, elevate prestazioni e una perfetta sinergia con tutti i dispositivi Apple. La Modalità scura dà risalto ai contenuti sullo splendido display Retina, mentre i controlli restano in background. Sidecar, una novità di macOS Catalina, consente di utilizzare iPad come un secondo display o un dispositivo di input ad alta precisione con Apple Pencil. La vista Galleria nel Finder permette di sfogliare i file su macOS in modo rapido e visivo, con un accesso intuitivo ai metadati. Oltre a un robusto ecosistema di app e dispositivi di terze parti, macOS include app Apple come Safari, Mail, Pages, Numbers e Keynote, e supporta app professionali come Final Cut Pro X, Logic Pro X e Xcode.
 
Mac Pro e Pro Display XDR 
Oggi Apple ha annunciato anche il nuovo Mac Pro, il miglior desktop pro al mondo, e Apple Pro Display XDR, il miglior display pro al mondo; saranno disponibili a dicembre. Progettato per offrire il massimo in termini di prestazioni e opzioni di espansione e configurazione, Mac Pro integra processori Xeon di classe workstation con fino a 28 core, 1,5TB di memoria ad alte prestazioni, otto slot di espansione PCIe e la scheda grafica più potente del mondo. Il Pro Display XDR è un display Retina 6K da 32″ con una gamma cromatica P3, colore a 10 bit, luminosità massima di 1600 nit, contrasto di 1.000.000:1 e angolo di visualizzazione ultra ampio, il tutto a un prezzo davvero eccezionale.
 
Prezzi e disponibilità
  • Con un prezzo a partire da €2.799, MacBook Pro 16″ è disponibile da oggi su apple.com/it e tramite l’app Apple Store. Sarà disponibile negli Apple Store e presso i Rivenditori Autorizzati Apple negli Stati Uniti più avanti nel corso della settimana e a breve anche negli store di tutto il mondo. Le specifiche tecniche dettagliate, le opzioni per la configurazione personalizzata e gli accessori sono disponibili online su apple.com/it/mac.
  • Mac Pro ha un prezzo a partire da $5,999; Pro Display XDR ha un prezzo a partire da $4,999. Potranno essere ordinati a partire da dicembre su apple.com/it. Le specifiche tecniche dettagliate, le opzioni per la configurazione personalizzata e gli accessori sono disponibili su apple.com/it/mac-pro e apple.com/it/pro-display-xdr.

  • Ugo

    alleluja, hanno mollato quella schifezza di tastiera che s’erano inventati.
    mo’ basta aspettare che mettano questa su qualcosa di veramente portatile…

  • Gieffe22

    Mah personalmente non sono per nulla d’accordo. Questa macchina di pro non ha assolutamente nulla dal momento che ha la peggior lineup di gpu mobile in commercio. Ci rendiamo conto che la rx5300 va MENO di una gtx 1650 montata sul lenovo l340 che costa 730 euro in rete? la rx5500 è a metà strada tra 1650 e 1660 ti (a seconda dei task va anche meno della 1650 incredulamente).

    I pregi di questo mac sono 2, display (superbo come sempre su mac di fascia alta, tranne qualche raro caso in passato) e batteria (relativamente per uso pro in realtà, visto che sotto carico la differenza tra una 70wh e una 100wh è nell’ordine dei 15-20 minuti).

    Ora non so se avete visto che apple ha mantenuto 1 singola heatpipe, leggermente più ampia come sezione, ma sempre assolutamente insufficiente a smaltire il calore di un i7 o addirittura i9 combinato al gpu load (e forse anche senza gpu load se ho ragione). Macchine rivali montano 4-5-6 anche 8 heatpipes (il mio rog spesso 2.5cm,ergo un pelo piu di questo mac, ne ha 6 per fare un esempio, e posso dirvi che tra poco manco quelle bastano); dire che su questi mac non ci sarà throttling è parlare di sogni e speranze, perchè non è fisicamente possibile.

    Se poi assenza di throttling equivale e non scendere SOTTO al base clock della cpu ALTRO paio di maniche, ma in termini pratici vorrebbe dire avere un sistema che sottoperforma comunque visto che già si parla di throttling quando la macchina non regge il full boost clock su intel.

    Ergo, se la macchina è realmente rivolta ad un pubblico pro, il comparto hw risulta essere ASSOLUTAMENTE insufficiente. E’ come se acquistaste una berlina con la scocca di una ferrari, convinti di avere ANCHE una ferrari sotto al cofano, quando in realtà nel migliori dei casi avete solo un grande serbatoio di benzina e finisce li’.

    Una rx5500 da 50watt non sarà mai in grado di reggere hard work allo stesso modo di rtx 2060 e 2070 da 90-120watt, e tolto il final cut di turno (castrato nei feature set rispetto al solito premiere o da vinci) la magica ottimizzazione apple va a farsi benedire.