Apple macOS High Sierra disponibile: tutte le novità principali

Apple macOS High Sierra disponibile: tutte le novità principali
CosimoAlfredo Pina
CosimoAlfredo Pina
Aggiornamenti

Dopo un breve focus su tvOS e le tante novità per watchOS è arrivato anche il momento per macOS: sul palco del WWDC 2017 fa il suo esordio macOS High Sierra. Come ci lascia intuire il nome Apple non ha rivoluzionato il suo sistema desktop ed infatti molte novità sono dietro le quinte ma comunque non mancano quelle più a diretto contatto con l'utente. Se ci state leggendo da un Mac continuate pure a leggere.

Novità macOS High Sierra

Safari

Craig Federighi parte da Safari, il browser integrato sui Mac. Prima di passare alle novità si è parlato di come, su macOS, Safari sia il browser più veloce, fino all'80% più performante nei benchmark di Chrome. Passando alle novità più concrete ecco quello che arriverà su Safari con High Sierra.

  • Blocco dell'autoplay: i video che solitamente partono automaticamente saranno bloccati, starà poi all'utente decidere se far partire la riproduzione
  • Intelligent Tracking Prevention: la potenza di machine learning ed intelligenze artificiali è dietro al sistema di blocco del tracking e profilazione dell'utente. Questo non significa che le pubblicità spariranno, ma che queste non saranno più personalizzate sulla cronologia e le abitudini dell'utente

Mail

Piccole novità anche Mail, il client di posta elettronica che su macOS High Sierra si arricchirà di split view, per avere di fianco alla lista delle mail la finestra di composizione di un nuovo messaggio, dell'ordinamento smart delle mail, basato sulle ricerche su Spotlight, e, certamente non secondario, l'archivio delle foto occuperà fino al 35% in meno di spazio su disco.

Altre novità minori

Tra le altre novità degne di nota ci sono il supporto alle tabelle nell'app Note, Siri che ha un tono più naturale ed impara dai vostri gusti musicali, oltre che la condivisione dei file iCloud File Sharing che permette anche la collaborazione.

Foto

L'app di  sistema che riceve più novità con macOS High Sierra è senz'altro Foto, con tanto di nuova interfaccia. Ecco una lista delle principali novità che rendono l'app molto più versatile:

  • Lista unica delle foto in ordine cronologico
  • Barra laterale fissa
  • Filtri per keyword o foto preferite
  • Riconoscimento persone migliorato e sincronizzato con gli altri dispositivi Apple collegati
  • Editing avanzato, con tanto di curve, correzione selettiva dei colori e sincronizzazione con i programmi di editing. Le modifiche fatte, ad esempio, su Photoshop saranno mostrate anche su Foto
  • Stampa di libri anche da servizi di terze parti

File system, video e grafica

Come detto molte novità sono anche dietro le quinte. La novità più importante di Apple macOS High Sierra è infatti l'introduzione del file system Apple File System (APFS). Di questo vi avevamo già parlato in passato ma adesso il tutto prende una piega concreta.

Questo promette un sacco di migliorie a partire da maggiore velocità, copie incrementali, crittografia integrata ed ottimizzazioni per sfruttare a pieno di dischi SSD. Su High Sierra arriva anche il supporto nativo al codec H.265/HEVC, tra l'altro nei modelli più recenti di Mac (inclusi quelli del 2016) con accelerazione hardware.

Novità meno tangibile ma comunque importante è la nuova generazione delle librerie grafiche di basso livello: Metal 2. Queste promettono prestazioni sempre migliori, per app di sistema ed il software sviluppato per sfruttarle, anche sulle GPU meno potenti. Per chi invece cerca maggiore potenza Apple annuncia il supporto nativo alle GPU esterne.

A tal proposito sarà rilasciato presto un kit (inizialmente solo agli sviluppatori) per usare una GPU esterna, un'AMD RX 580, tramite porta Thunderbolt 3. Il tutto per gestire anche i contenuti in realtà virtuale, infatti anche Final Cut Pro X  supporterà i contenuti a 360 gradi di livello professionale entro la fine dell'anno.

Foto macOS High Sierra

Compatibilità High Sierra

Ampia compatibilità per il nuovo macOS. Sulle pagine di supporto ufficiale si indica esplicitamente che "tutti i Mac introdotti a partire dalla metà del 2010 sono compatibili. Anche i computer MacBook e iMac introdotti a fine 2009 sono compatibili".

Tante piccole novità che rendono Sierra un po' più maturo, certamente senza stravolgerlo. La beta per sviluppatori è disponibile da oggi, quella sul canale pubblico arriverà entro fine giugno. La versione stabile di macOS High Sierra sarà invece disponibile durante il prossimo autunno, per la precisione a partire dal 25 settembre.

Aggiornamento 25/09/2017 ore 15:40

Come annunciato durante l'evento di presentazione dei nuovi iPhone, oggi è il grande giorno di High Sierra. L'aggiornamento di macOS parte ufficialmente oggi e dovreste essere in grado di scaricarlo nelle prossime ore.

Qui in Italia un orario plausibile è intorno alle 19, ma prima di poter vedere e scaricare a velocità decenti l'update dall'App Store potrebbe richiedere l'attesa a domani mattina. Infatti solitamente durante le prime ore dal rilascio dei major update i server sono piuttosto congestionati.

Nell'attesa ripassatevi le novità principali indicate in questo articolo e nel caso fateci sapere nei commenti se siete riuscita ad aggiornare!

macOS High Sierra offre tecnologie evolute per archiviazione, video e grafica

Foto Foto in macOS High Sierra ha una nuova barra laterale sempre attiva che mostra gli album e le funzioni per organizzare le immagini. Il nuovo design della vista Modifica contiene potenti strumenti come Curve, per perfezionare colore e contrasto, e “Colore selettivo” per apportare modifiche a singole gamme di colore. Ora le foto Live si possono personalizzare con effetti divertenti, mentre Ricordi crea raccolte di video e immagini in base a nuovi argomenti. Un’altra novità di Foto è la compatibilità con editor esterni, quindi i file Photoshop, Pixelmator e di altre app si possono aprire direttamente in Foto, e le modifiche verranno salvate nella libreria di Foto. E per la prima volta, grazie alla compatibilità con le estensioni di progetto di altri fornitori, gli utenti possono accedere a servizi di stampa e pubblicazione come Animoto, ifolor, Shutterfly, WhiteWall e Wix, direttamente dall’app Foto. Altri miglioramenti alle app: • Safari può usare automaticamente Reader per aprire gli articoli in un formato chiaro e senza distrazioni, mentre “Autoplay Blocking” impedisce che i file multimediali con audio vengano riprodotti in automatico nel browser. • Intelligent Tracking Prevention in Safari utilizza l’apprendimento automatico per individuare e rimuovere i dati usati dagli inserzionisti per seguire l’attività degli utenti sul web. • La ricerca in Mail è ancora più semplice e veloce con le corrispondenze migliori, che mostrano i risultati più rilevanti in cima all’elenco dei messaggi dell’utente. • Siri su Mac risponde con una voce naturale ancora più espressiva, e quando si usa Apple Music, impara a riconoscere le preferenze musicali, crea playlist personalizzate e risponde a curiosità sul mondo musicale. • In Note si possono creare semplici tabelle: gli utenti possono scrivere nelle celle, apportare modifiche e spostare righe e colonne. • Spotlight fornisce informazioni sui voli complete di orari di partenza e arrivo, ritardi, gate, terminal e perfino una mappa del tragitto aereo. • La Condivisione file di iCloud permette di condividere qualsiasi documento archiviato in iCloud Drive e di collaborare con altre persone. Prezzi e Disponibilità

La developer preview di macOS High Sierra è disponibile a partire da oggi per gli iscritti all'Apple Developer Program su developer.apple.com; un programma di beta pubblica sarà disponibile per gli utenti Mac a fine giugno su beta.apple.com. macOS High Sierra sarà disponibile in autunno come aggiornamento software gratuito dal Mac App Store. Per maggiori informazioni, visitare apple.com/macos/high-sierra-preview.

Gli iscritti all’Apple Developer Program avranno tutto il necessario per ottimizzare le loro app per le GPU esterne con l’External Graphics Developer Kit al prezzo di $599 (US). Include uno chassis di espansione PCI esterno Thunderbolt 3, una scheda grafica AMD Radeon RX 580 con 8GB di VRAM e un

hub USB-C.

* La quantità di spazio disco risparmiato dipende da file video specifici e hardware utilizzati. I risultati effettivi potrebbero variare.

[/quote_spoiler]

Commenta