Apple macOS Mojave: tema scuro, scrivania super organizzata, nuovo software ed App Store riscritto da zero! (foto)

Cosimo Alfredo Pina -

Dal WWDC sono arrivate novità per iOS, per watchOS, per tvOS e, ovviamente, anche per macOS. Sui mac Compatibili è infatti in arrivo macOS Mojave, nuova versione del sistema operativo desktop made in Cupertino che porta non poche novità.

Quella più evidente è la Dark Mode, ossia un vero e proprio tema di sistema che rende l’interfaccia scura, anche quella delle app di terze parti opportunamente sviluppate. La modalità scura può essere attivata manualmente, o lasciare che si attivi con il tramonto. Per garantire il massimo della flessibilità la Dark Mode potrà essere attivata anche su una singola Scrivania.

A proposito di Scrivania, contro il disordine arriva Stacks. Come ci suggerisce (in inglese) il suo nome, questa feature raggruppa i file sulla Scrivania per tipologia, data e tag.

LEGGI ANCHE: Apple iOS 12, tutte le novità

Su macOS Mojave il Finder è stato potenziato: nuova vista galleria, metadati dei documenti nella vista di anteprima, azioni rapide per creare e proteggere file PDF ed integrazione diretta con Automator. Anteprima è più versatile che mai: “gli utenti potranno ruotare e ritagliare le immagini, annotare PDF e tagliare clip audio e video senza dover aprire l’app corrispondente.”

Prese in prestito direttamente da iOS, ecco che su iMac e MacBook arrivano le app News, Borsa, Memo Vocali e Casa (l’app per il controllo della domotica). Il tutto fa parte del grande piano di Apple per portare le app per smartphone anche su computer. Ma di questo abbiamo trattato a parte.

LEGGI ANCHE: Le app per iPhone arriveranno sui Mac nel 2019

Come su iPhone ed iPad, FaceTime adesso supporta videochiamate di gruppo fino a 32 persone. Per quanto riguarda il comparto sicurezza e privacy, su Safari l’ultima versione dell’Intelligent Tracking Prevention promette ancora più isolamento dai sistemi di tracciamento di social e plugin web.

Comoda l’integrazione sul browser Apple del gestore password, con tanto di avvisi di sicurezza in caso di riutilizzo di una stessa parola. Ultima accortezza in fatto di sicurezza sta nel nuovo sistema di protezione di webcam, microfono e dati sensibili come cronologia Mail e database messaggi.

Quando un’app o un sito web richiede l’accesso ad una di queste funzioni, l’utente dovrà dare esplicito consenso. Prima di passare a vedere una grande novità, ne segnaliamo alcune minori ma comunque potenzialmente molto utili:

  • Gli screenshot offrono nuovi controlli on-screen per accedere facilmente a tutte le opzioni e nuove capacità di registrazione video. Un workflow semplificato consente di condividere gli screenshot senza creare disordine sulla Scrivania.
  • Continuity Camera consente agli utenti Mac di scattare una foto o acquisire un documento nelle vicinanze con il loro iPhone o iPad e visualizzarlo all’istante sul Mac.
  • Gli strumenti di modifica sono ora integrati in Finder, Visualizzazione rapida e screenshot, così è ancora più rapido ed efficiente aggiungere commenti ai contenuti e condividerli con altre persone.

Concludiamo questa rassegna sulle novità di macOS Mojave con quello riguarda il Mac App Store. Questo è stato (finalmente) riscritto per adattarsi a canoni più moderni: contenuti curati editorialmente, schede tematiche (Discover, Create, Work, Play, Develop) e tante nuove app. A tal proposito si parla di nomi come Microsoft Office ed Adobe Lightroom CC.

Insomma tante cose interessanti, che però si faranno attendere ancora un po’. Sul canale stabile saranno disponibili solo dal prossimo autunno, mentre i più temerari possono provarle già da subito grazie al programma beta.


Apple presenta macOS Mojave

Questo importante aggiornamento introduce Dark Mode, nuove app per Mac e un Mac App Store completamente nuovo

San Jose, California — 4 giugno 2018 – Apple ha svelato oggi un’anteprima di macOS Mojave, l’ultima versione del sistema operativo desktop più evoluto al mondo, con nuove funzioni ispirate ai professionisti ma progettate per essere alla portata di tutti. In macOS Mojave, la nuova Dark Mode trasforma la Scrivania grazie ad un look innovativo che pone l’attenzione sui contenuti dell’utente. La nuova funzione Stacks organizza le Scrivanie più disordinate impilando automaticamente i file in gruppi ben ordinati. Le app iOS più note, fra cui News, Borsa, Memo vocali e Casa, sono ora disponibili per la prima volta anche su Mac. FaceTime supporta le chiamate di gruppo e il Mac App Store è stato riprogettato con ricchi contenuti editoriali e l’aggiunta di app dai principali sviluppatori, inclusi Microsoft e Adobe.

“macOS Mojave è un importante aggiornamento che introduce nuove, potenti funzioni per un’ampia gamma di utenti Mac, dai consumer ai pro,” ha dichiarato Craig Federighi, Senior Vice President Software Engineering di Apple. “Dark Mode regala a macOS un look innovativo che mette in primo piano i contenuti degli utenti, le app iOS più famose sono ora disponibili per la prima volta su Mac e il Mac App Store ha un nuovo design che rende ancora più semplice e divertente trovare nuove app.”

Dark Mode
Gli utenti di macOS Mojave possono abilitare Dark Mode per trasformare la Scrivania con uno schema colori più scuro, che mette in risalto i loro contenuti mentre i controlli restano in background. Possono inoltre passare da una Scrivania chiara a una scura, e le app integrate come Mail, Messaggi, Mappe, Calendario e Foto includono tutte design pensati per la nuova Dark Mode. macOS Mojave presenta una nuova Dynamic Desktop che varia in automatico l’immagine della Scrivania in base all’ora del giorno. Gli sviluppatori possono usare l’apposita API per implementare Dark Mode nelle loro app.

Scrivania e Finder
La funzione Stacks può organizzare persino le Scrivanie più disordinate impilando automaticamente i file in gruppi ben ordinati basati sul tipo di documento. Gli utenti possono personalizzare le Stacks in base ad altri attributi dei file, per esempio la data o i tag. Anche il Finder è stato significativamente aggiornato in macOS Mojave con una nuova Gallery View che consente agli utenti di scorrere visivamente i file. Il pannello dell’anteprima mostra ora tutti i metadati di un documento, così è più facile gestire interi asset di contenuti. Le azioni rapide consentono agli utenti di creare e proteggere tramite password un PDF oppure eseguire azioni Automator personalizzate sui file direttamente dal Finder. Visualizzazione rapida mostra rapidamente un’anteprima full-size dei documenti, così gli utenti potranno ruotare e ritagliare le immagini, annotare PDF e tagliare clip audio e video senza dover aprire l’app corrispondente.

News, Borsa, Memo vocali e Casa
In macOS Mojave, le app più utili, fra cui News, Borsa, Memo vocali e Casa, sono ora disponibili per la prima volta anche su Mac. Negli articoli dell’app News, foto e video appaiono splendidi sul display del Mac e gli utenti possono seguire le loro pubblicazioni preferite da un’unica app. Con Casa, gli utenti Mac possono controllare gli accessori HomeKit per gestire varie funzioni come accendere e spegnere le luci o regolare le impostazioni del termostato direttamente dal computer. Con i Memo vocali è facile registrare appunti personali, lezioni, meeting, interviste e spunti per nuovi brani, per poi accedervi da iPhone, iPad o Mac. L’app Borsa mostra news selezionate sui mercati oltre a una lista personalizzata completa di quotazioni e grafici interattivi.

Chiamate FaceTime di gruppo
Le chiamate FaceTime di gruppo consentono di chattare con più persone contemporaneamente. Si possono inoltre aggiungere partecipanti in qualsiasi momento, se la conversazione è ancora attiva, e ci si può unire alla chat usando l’audio o il video da un iPhone, iPad o Mac. E persino partecipare usando l’audio FaceTime dall’Apple Watch.

Nuovo Mac App Store
Da quando è stato presentato nel 2011, il Mac App Store rivoluziona il modo in cui gli utenti scaricano e installano software per il Mac; ancora oggi è il più grande catalogo di app Mac al mondo. In macOS Mojave, il Mac App Store ha un look tutto nuovo e ricchi contenuti editoriali che rendono ancora più facile trovare le app. Il nuovo design mette in evidenza le app nuove e aggiornate nella scheda Discover, mentre le schede Create, Work, Play e Develop aiutano gli utenti a trovare app per uno scopo o progetto specifico. Numerose app dei più importanti sviluppatori saranno presto disponibili sul Mac App Store, fra cui Microsoft Office, Adobe Lightroom CC e tante altre. Come sempre, gli utenti potranno scaricare le app dal Mac App Store in totale sicurezza, poiché sono tutte approvate da Apple.

Sicurezza e privacy
Come per tutti gli aggiornamenti software Apple, sicurezza e privacy rappresentano priorità assolute anche in macOS Mojave. In Safari, l’evoluta funzione Intelligent Tracking Prevention aiuta a impedire ai pulsanti “Mi piace” o “Condividi” dei social media e ai widget di commento di tracciare gli utenti senza la loro autorizzazione. Safari condivide inoltre informazioni di sistema semplificate quando gli utenti navigano sul web: in questo modo non vengono tracciati in base alla loro configurazione di sistema. Safari crea, compila e memorizza in automatico password forti quando gli utenti creano nuovi account online e contrassegna le password riutilizzate così gli utenti possono cambiarle. I nuovi livelli di protezione dei dati richiedono alle app di ottenere l’autorizzazione dell’utente prima di usare la videocamera e il microfono del Mac o di accedere a dati personali come la cronologia di Mail e il database dei messaggi.

Breve sguardo sul framework per sviluppatori per le app Mac
Le app News, Borsa, Memo vocali e Casa sono ora disponibili su Mac grazie ai framework iOS adattati per macOS. A partire dalla fine del 2019, questi framework aggiuntivi consentiranno agli sviluppatori di trasferire facilmente le loro app iOS su macOS, offrendo loro nuove opportunità e dando vita ad ancora più app per gli utenti Mac.

Altre novità

• Gli screenshot offrono nuovi controlli on-screen per accedere facilmente a tutte le opzioni e nuove capacità di registrazione video. Un workflow semplificato consente di condividere gli screenshot senza creare disordine sulla Scrivania.
• Continuity Camera consente agli utenti Mac di scattare una foto o acquisire un documento nelle vicinanze con il loro iPhone o iPad e visualizzarlo all’istante sul Mac.
• Gli strumenti di modifica sono ora integrati in Finder, Visualizzazione rapida e screenshot, così è ancora più rapido ed efficiente aggiungere commenti ai contenuti e condividerli con altre persone.

Disponibilità
L’anteprima per sviluppatori di macOS Mojave è disponibile da oggi per gli iscritti all’Apple Developer Program su developer.apple.com, mentre una versione beta pubblica sarà disponibile per gli utenti Mac a fine giugno su beta.apple.com. macOS Mojave sarà disponibile in autunno come aggiornamento software gratuito per i Mac introdotti a metà 2012 o successivamente, oltre che per i modelli di Mac Pro del 2010 e del 2012 con schede grafiche compatibili con Metal raccomandate. Alcune funzioni potrebbero non essere disponibili in tutte le lingue o in tutte le aree geografiche.

*L’app News per Mac è disponibile negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia.

Apple ha rivoluzionato i personal computer nel 1984 con il lancio del Macintosh, e oggi è all’avanguardia dell’innovazione nel mondo con iPhone, iPad, Mac, Apple Watch e Apple TV. Grazie alle quattro piattaforme software iOS, macOS, watchOS e tvOS, tutti i dispositivi Apple formano un ecosistema integrato, che permette di usare nel modo più semplice servizi incredibili come l’App Store, Apple Music, Apple Pay e iCloud. Gli oltre 100.000 dipendenti Apple si impegnano ogni giorno nel realizzare i prodotti migliori al mondo e lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato.