Apple: non chiudete i MacBook con una cover sulla fotocamera

Matteo Bottin

Molti utenti, volendo migliorare la propria privacy, utilizzano diversi metodi per coprire la webcam del proprio laptop. Uno dei metodi più popolari (durante questi ultimi mesi) sembra essere quello di utilizzare una piccola cover in plastica con un meccanismo a scorrimento che copre il sensore. Ebbene, se avete un MacBook è Apple stessa a dirvelo: non utilizzatela.

Il processo produttivo dei MacBook lascia infatti pochissimo spazio tra lo schermo e la tastiera una volta chiuso il portatile. Questo significa che utilizzare una cover a scorrimento come quella descritta in precedenza potrebbe portare a rotture nel display (ovviamente non coperte da garanzia).

LEGGI ANCHE: La fibra FTTH sta arrivando in tutta Italia, ma come sta andando e come andrà?

Apple dice che vi potete fidare del LED verde che si accende ogni volta che si attiva la webcam: “la fotocamera è stata progettata in modo tale che non può essere attivata senza che si accenda il LED”. Se proprio aveste bisogno di coprire la fotocamera durante il vostro vivere quotidiano, Apple fornisce alcune indicazioni di massima (che trovate nella pagina di supporto dedicata), tra le quali vediamo che la cover non dovrebbe essere più spessa di un foglio di carta (0,1 mm). Quanti di voi coprono la webcam?

Via: The Verge