Apple Silicon: la transizione partirà quest’anno dai MacBook Pro 13″ e MacBook Air, parola di Kuo

Matteo Bottin

Apple ha deciso di passare ai processori ARM per i propri notebook, ed il passaggio dovrebbe avvenire, secondo l’azienda, già entro la fine di quest’anno. Questa informazione generica può significare molte cose, ma ci pensa il famoso analista Ming-Chi Kuo a rendere tutto più chiaro.

Secondo Kuo i primi prodotti che inizieranno a convertirsi ai chip Apple Silicon sono i MacBook Pro da 13,3″ e i MacBook Air. Il tutto avrebbe molto senso: queste macchine, più piccole, solitamente sono più votate all’autonomia che alla potenza bruta, e quindi potrebbero rivelarsi un ottimo terreno di test per questi nuovi chip (dato che l’architettura ARM è generalmente meno avida di risorse).

LEGGI ANCHE: Il lockdown ha risollevato il mercato PC: erano anni che non si vendevano così tanti computer

La produzione di questi due modelli dovrebbe iniziare nell’ultimo quarto dell’anno, proprio poco prima del lancio. I modelli di MacBook Pro da 16″ e 14″ dovrebbero invece sbarcare nel mondo ARM a partire dal prossimo anno, probabilmente nel Q2 o Q3 2021 (sempre secondo Kuo), insieme agli schermi miniLED.

Insieme a queste informazioni Kuo ha predetto che le spedizioni di MacBook arriveranno a quota 16/17 milioni nel 2020. Se le situazioni dovessero essere favorevoli, poi, questo numero potrebbe salire il prossimo anno a 18/20 milioni di unità.

Via: Mac Rumors