Apple Silicon: Windows funzionerà sui nuovi Mac? Parallels e VMware offrono una soluzione

Federica Papagni

Parallels è definita come la soluzione più semplice, veloce e potente per eseguire Windows su un Mac e ora il team di sviluppo sta lavorando in maniera attiva a una versione del suo software di virtualizzazione che sarà compatibile con le Apple Silicon e chip M1. La società ha mostrato il suo entusiasmo nel notare le prestazioni, l’efficienza energetica e le funzionalità di virtualizzazione offerte dal nuovo chip che Apple ha portato nei suoi Mac e MacBook. Però, allo stesso tempo ha sottolineato che le versioni correnti di Parallels Desktop non saranno compatibili sui nuovi dispositivi.

Ma Parallels non è l’unico concorrente in questo campo. All’interno di un tweet, anche VMWare Fusion ha annunciato di star sviluppando una versione compatibile di questo software con Apple Silicon, ma ulteriori dettagli non sono stati rivelati.

LEGGI ANCHE: macOS Big Sur è disponibile al download

Al di là delle due aziende appena citate, nessun altro ha avanzato parole circa questi tentativi di compatibilità. Ad esempio, il VirtualBox di Oracle finora è rimasto in silenzio sulla questione, mentre il team di lavoro dell’emulatore WINE è nel pieno della sperimentazione di un port su ARM, ma non si è in nessun modo esposto circa possibili compatibilità.

Via: AppleInsider
  • lallino

    Offrono il supporto alla virtualizzazione per fare girare Linux.. non Windows.. scrivetelo