Apple studia come migliorare il feedback aptico su MacBook, iPhone, Apple Watch

Apple studia come migliorare il feedback aptico su MacBook, iPhone, Apple Watch
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Dopo un lancio in pompa magna, Apple negli anni ha abbandonato gradualmente il suo Force Touch, per lasciarlo solo sul trackpad suoi MacBook. Ora dei nuovi brevetti scovati da Patently Apple sembrano suggerire un rinnovato interesse per la funzione. 

Il primo brevetto è destinato al trackpad dei MacBook o anche agli schermi di iPhone e porta a pensare a un'esperienza simile al Force Touch, in quanto mostra sensori di pressione microelettromeccanici che dovrebbero rilevare con precisione cambiamenti anche minimi o graduali. Inoltre il brevetto mostra come i sensori siano creati dalla combinazione di piccoli moduli, il che potrebbe renderlo più economico e quindi permetterne l'introduzione anche negli iPad

Il secondo brevetto invece si rivolge a dispositivi più piccoli come Apple Watch o persino AirPods. Il brevetto mostra un Apple Watch con un pulsante laterale sensibile alla pressione, sempre di tipo microelettromeccanico. L'azienda di Cupertino sembra intenzionata a rimuovere i pulsanti fisici, come confermato anche da un precedente brevetto che mostrava una corona digitale dotata di sensori ottici.

Ricordiamo che questi sono solo alcuni dei brevetti che Apple deposita ogni anno, e che probabilmente non arriveranno mai su prodotti reali, ma sicuramente sono indicativi di un interesse della società in funzioni in cui crede ancora.

Via: 9to5Mac
Mostra i commenti