Apple ammette l’esistenza di problemi alla tastiera di alcuni modelli di MacBook e si offre di ripararli

Edoardo Carlo Ceretti Si tratta di alcuni MacBook e MacBook Pro realizzati tra il 2015 e il 2017, che saranno riparati gratuitamente, anche se fuori garanzia.

Per i colossi del mondo tecnologico, che vendono milioni di unità di prodotti particolarmente complessi e sofisticati, incappare in una piccola percentuale di dispositivi fallati è un rischio quasi inevitabile, da mettere in conto sin dal principio. Lo sa bene Apple, che ha spesso dovuto lanciare programmi di riparazione o sostituzione di unità rivelatesi difettose nel tempo, e gli ultimi problemi riscontrati alla tastiera di alcuni MacBook non fanno eccezione.

Dopo le tante segnalazioni ricevute nei mesi scorsi, che denunciavano problemi piuttosto gravi al particolare e innovativo meccanismo a farfalla dei tasti della tastiera delle ultime generazioni di MacBook, Apple ha finalmente ammesso le proprie responsabilità, dando la possibilità ai propri clienti di godere di una riparazione gratuita, anche nel caso il dispositivo fosse ormai fuori garanzia.

LEGGI ANCHE: Apple MacBook Pro 2016 da 15”, la recensione

I problemi esplicitamente citati da Apple riguardano tasti che ricevono più di un input a seguito di un’unica pressione, oppure che non ne ricevono alcuno, o ancora che restituiscono un feedback vischioso. Per quanto riguarda i modelli interessati dalla problematica, si va dal primo MacBook da 12″ di inizio 2015, al MacBook Pro da 15″ del 2017. Per conoscere la lista completa dei dispositivi e i dettagli su come godere di questo specifico programma di riparazione – o di rimborso, nel caso aveste già provveduto a vostre spese – vi rimandiamo a questa pagina sul sito Apple.

Via: The Verge