ASUS ROG Flow X13 ha una GPU esterna come non ne avete mai viste! (foto)

Nicola Ligas

La linea ROG di ASUS si arricchisce di nuovi modelli dal CES 2021, il più interessante dei quali ci sembra essere il Flow 13, un notebook ultraleggero, dotato comunque di grafica discreta (GTX 1650), per il quale è disponibile un accessorio molto particolare: la eGPU XG Mobile, diversa da tutte quelle che avete visto finora.

Anzitutto questo accessorio si collega al Flow 13 tramite una porta apposita, costituita da una USB-C più una porta proprietaria, per massimizzare la banda disponibile (63 Gbps dedicati esclusivamente alla grafica) e permettere anche la ricarica del portatile al contempo. Inoltre, la XG Mobile è straordinariamente compatto e leggero (pesa appena 1 Kg), pur includendo al suo interno l’alimentatore da 280 Watt, necessario sia per la scheda RTX 3080 (non Max-Q) che contiene, che per ricaricare il notebook. Il tutto con appena due cavi: uno per arrivare al portatile e l’altro per la corrente.

In pratica, collegando questo accessorio al ROG Flow 13, non solo poterete sfruttare a piena potenza una RTX di ultima generazione, ma terrete anche alimentato il vostro notebook; inoltre quest’ultimo girerà al massimo delle performance, dato che la scheda discreta integrata al suo interno viene disattivata, ed il sistema di dissipazione (il primo a introdurre sui processori AMD il raffreddamento a metallo liquido) è quindi tutto dedicato alla CPU (la già generosa Ryzen 9 5980HS, a sua volta fresca di presentazione al CES).

Ma non finisce qui, perché sull’XG Mobile sono presenti anche numerose porte, sia per dati che per video, rendendolo di fatto anche un hub che va ad espandere la connettività del notebook. Ve l’avevamo detto no, che una GPU esterna così non l’avevate mai vista!

Come si può intuire anche dal nome, ROG Flow 13 è dotato di un display da 13 pollici, che per di più è ruotante a 360°, e disponibile o in risoluzione full HD a 120Hz, o in 4K con i più canonici 60Hz, entrambe in 16:10, ed entrambe con Adaptive-Sync e Pantone Validated.

A completare il quadro tecnico segnaliamo che la RAM può arrivare fino a 32 GB LPDDR4X, lo spazio di archiviazione fino ad 1 TB con SSD PCIe, ed una batteria da 62 Wh, sopra la media per portatili di questa stazza e di questo peso (solo 1,3 Kg)

A seguire trovate alcune immagini di questo piccolo gioiellino, che va di fatto a reinventare un genere, consentendo ai gamer/professionisti di avere prestazioni e mobilità a seconda delle esigenze. Purtroppo però, prezzo e disponibilità per l’Italia sono ancora ignoti.

 

  • Enrico

    Non capisco il motivo di avere una 1650 se poi si utilizzerà la egpu con una rtx 3000. Una GPU integrata avrebbe fatto scendere un po’ il prezzo e non avrebbe influenzato negativamente l’esperienza col prodotto

    • Luca

      è elementare…se vai fuori hai comunque una vga discreta se stai in casa nella tua postazione super cazzo minkia giochi con la 3000!
      Certo il fatto che il prezzo è figlio del momento…storico….
      PURTROPPO

    • Simona

      Come ha già detto Luca.. Potresti utilizzare il laptop normalmente come workstation grafica non troppo spinta e collegare la 3080 quando devi utilizzare programmi che richiedono molta potenza grafica quali giochi oppure modellazione 3D e Realtà Virtuale.

      • Enrico

        Ma se la utilizzi come workstation è inutile usarla poco spinta. Secondo me un dispositivo del genere dovrebbe essere un normale laptop con grafica integrata quando non sei a casa, per poi diventare molto spinto quando sei a casa e devi fare rendering, video editing, gioco e altro

        • Simona

          Non è detto. Nel caso che ho in mente, il laptop è perfetto per reggere un uso office con grafica poligonale. Quella che uccide i dispositivi con solo la scheda integrata. Quando cresce l’esigenza grafica, ad esempio con AR, VR magari in altro ufficio, ecco che la scheda aggiuntiva torna necessaria. Normalmente utilizzo un MacBook Pro top (perfetto per singoli oggetti) , un mio collaboratore una workstation mobile (idem, i laptop office invece si inchiodano) ma per la VR usiamo una workstation con 2080Ti.