Avete un vecchio PC? L’aggiornamento di Maggio 2020 di Windows 10 potrebbe migliorarne le prestazioni

Matteo Bottin

Non tutti hanno la possibilità (o la necessità) di acquistare PC super performanti: spesso si acquista un PC in grado di svolgere i compiti base e lo si tiene per anni e anni. Ovviamente, con il passare del tempo, le prestazioni cominciano a degradare. Con il prossimo aggiornamento di Windows 10 (Maggio 2020) questi vecchi PC potrebbero ricevere un significativo miglioramento sotto questo punto di vista.

La prossima versione di Windows 10 infatti sarà in grado di identificare i picchi di utilizzo e gestire in maniera oculata quando Windows Search indicizza il sistema. In questo modo l’OS dovrebbe ridurre il carico sia sul disco che sulla CPU. Ovviamente il cambiamento più rilevante dovrebbero notarlo i possessori di PC con disco meccanico (HDD), ma anche chi ha un SSD potrebbe notare qualche cambiamento.

LEGGI ANCHE: Assassin’s Creed Brotherhood debutta su NVIDIA GeForce NOW, insieme ad altri titoli d’annata

Inoltre, Windows Search dovrebbe anche fermarsi completamente mentre si trasferiscono o si eliminano file, eliminando del tutto il carico sul disco meccanico. Windows Latest ha testato questa versione e hanno notato come i dispositivi sembravano più scattanti e performanti. Sicuramente parte di questo miglioramento era dovuto ai cambiamenti di Windows Search. Windows 10 May 2020 Update dovrebbe essere dietro l’angolo: fateci sapere se noterete qualche cambiamento.

Via: Windows Central
  • acca

    Speriamo…

  • Maurizio Tosetti

    Ne dubito fortemente che possa avere dei miglioramenti