Le vendite dei Mac sono calate durante l’ultimo anno, mentre i principali rivali sono tutti in attivo

Leonardo Banchi -

Il 2016 non è stato decisamente un anno positivo per Apple: la compagnia, spesso indicata come simbolo di solidità e ricavi stellari, ha infatti registrato il primo anno in calo dal 2001, con i ricavi generali diminuiti del 9,8%.

A decretare questo risultato è stata naturalmente una situazione generale dei vari settori, fra i quali però spicca il mercato dei Mac, che sembra seguire un andamento particolarmente sfavorevole.

LEGGI ANCHE: Apple e Google continuano a contendersi il primo posto tra le aziende più innovative

Le vendite dei computer della mela, infatti, sono calate durante l’anno di circa il 10%: un risultato che se già di per sé evidenza difficoltà a farsi largo nel cuore degli utenti, si nota ancora di più se confrontato alle vendite generali dei computer (in calo di “solo” il 5,7%) e soprattutto ai risultati dei quattro principali competitor, che hanno invece visto tutti aumentare i propri introiti.

A relegare Apple definitivamente al quinto posto della classifica delle vendite dei computer sono infatti Lenovo (saldamente stabile al primo posto), HP, Dell (che nell’anno ha totalizzato un incremento delle vendite di circa il 10%) e ASUS. Queste quattro compagnie si dividono ben il 65,2% del mercato totale, lasciando a Apple il 7,1%. Il restante 27,7% è invece diviso fra oltre 200 differenti produttori.

vendite-computer-2016-bloomberg

Difficile prevedere il futuro di Apple in campo computer: l’azienda della mela ha sempre dimostrato di saper riconquistare il proprio pubblico, e recenti revisioni da parte dei recensori di Macbook Pro potrebbero già a breve risollevare un po’ le sorti dell’ultimo arrivato, che deve comunque scontrarsi anche con brand in crescita e con le spalle ben solide come i Surface di Microsoft.

Via: 9to5mac