Il chip Apple M1 è già superato, la nuova versione M2 è in produzione

Filippo Morgante

Non molti mesi fa Apple ha presentato al mondo il suo primo SoC proprietario per Mac basato su architettura ARM, e i dispositivi equipaggiati con esso sono aumentati nel corso dell’anno. Secondo gli ultimi rumor di Nikkei Asia, sembra però che l’azienda di Cupertino non voglia dormire sugli allori, e abbia già dato il via alla produzione della successiva generazione che prenderà presumibilmente il nome di Apple M2.

LEGGI ANCHE: La fibra di Iliad in Italia è imminente

I processori richiedono almeno tre mesi per la produzione e potrebbero iniziare quindi le prime spedizione entro la fine di luglio, in tempo per essere inseriti all’interno della prossima linea di MacBook in arrivo nella seconda metà di quest’anno. Il produttore di questo nuovo chip dovrebbe essere sempre il colosso TSMC, già incaricato della lavorazione degli Apple M1.

Nel 2020, Apple ha annunciato che avrebbe impiegato circa due anni per passare completamente dai chip Intel a quelli proprietari. Queste voci suggeriscono che i futuri Mac con SoC Apple includeranno anche nuovi modelli di MacBook Pro da 14 e 16 pollici con un fattore di forma completamente, in arrivo già nel secondo trimestre del 2021, oltre ad un iMac da 27 pollici ridisegnato sempre nel corso dell’anno.

Via: MacRumors