Chrome 62 arriva su desktop: piccole novità per sicurezza e sviluppatori

Cosimo Alfredo Pina -

Per Chrome è nuovamente tempo di aggiornarsi. Ecco quindi Chrome 62 che per ora arriva solo in versione desktop Windows, Mac e Linux (presto anche su Android e Chrome OS) con novità non rivoluzionarie.

Quella più evidente all’utente finale è il fatto che i siti che utilizzano il protocollo HTTP invece dell’HTTPS sono indicati come non “Non sicuri” nella barra degli indirizzi. Una cosa del genere era già stata implementata per le pagine web non criptate che richiedono dati come password e numeri di carte di credito, ma adesso si attiva per tutti i siti dove si può inserire qualsiasi tipo di informazione scritta dall’utente, nonché nella modalità in incognito su tutte le pagine HTTP.

Le altrà novità riguardano principalmente gli sviluppatori con il supporto agli OpenType Variable Fonts e l’introduzione alle Network Information API, con le quali vengono fornite informazioni dettagliate sulla velocità di connessione reale dell’utente (ad esempio per fornire versioni più leggere di un sito), e all’Ambient Light Sensor API, che da accesso al sensore di luminosità (sui dispositivi che ce l’hanno).

Come sempre potete aggiornare dalle impostazioni di Chrome – dal menu a sinistra selezionate “Informazioni su Chrome” – oppure scaricandolo dal sito ufficiale.

Via: 9to5google.com