Chrome 67 è disponibile su desktop: nuove API per la realtà virtuale e scorciatoia per le emoji (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Google da oggi ha iniziato il rilascio di Chrome 67 in versione stabile per Windows, macOS e Linux. La maggior parte delle novità riguarda l’introduzione di nuove API, utili per gli sviluppatori per estendere ulteriormente le funzionalità del web browser più diffuso al mondo.

Fra queste, da segnalare la WebXR Device API, che prosegue nella direzione intrapresa da Google di unificare la realtà virtuale sul web, includendo il supporto per smartphone, visori portatili come Daydream o visori connessi a computer come Oculus Rift, HTC Vive e Windows Mixed Reality. Importanti anche la Generic Sensor API, tramite cui i siti web potranno avere accesso ad accelerometro, giroscopio ed altri sensori di un dispositivo, e la Web Authentication API, finalizzata all’aumento della sicurezza informatica.

LEGGI ANCHE: HP Omen: nuovo portatile e cuffie gaming climatizzate, sì avete letto bene

Inoltre, ora Chrome supporta molto meglio i mouse dotati di 5 o più pulsanti, presenta nuove e ridisegnate favicon sulla versione macOS e introduce una nuova scorciatoia per le emoji: in particolare, in qualsiasi campo di testo, nel menu contestuale del click destro spunterà una voce dedicata all’inserimento di emoji. Attualmente alcuni utenti Windows lamentano l’assenza di tale nuovo accorgimento, che va attivato tramite il seguente flag: chrome://flags/#enable-emoji-context-menu

Via: 9to5 GoogleFonte: Google