Come configurare Chrome Remote Desktop per accedere a un PC dal Chromebook

Utilizzando l'estensione gratuita Chrome Remote Desktop è possibile utilizzare un Chromebook per accedere alla scrivania di un altro PC
Come configurare Chrome Remote Desktop per accedere a un PC dal Chromebook
SmartWorld team
SmartWorld team

Chrome Remote Desktop è uno dei tanti programmi che permettono di accedere da remoto a un computer. Nasce come estensione di Chrome, è gratuito e sfrutta il popolare browser di Google per stabilire la connessione a distanza tra due dispositivi. Funziona in modo molto simile alle varie alternative presenti sul web (come ad esempio Microsoft Desktop Remoto, AnyDesk e TeamViewer) e non richiede grosse conoscenze informatiche: l'unica cosa di cui si avrà di bisogno è un account Google e l'installazione manuale dell'estensione, o eventualmente anche dell'apposita app presente sul Play Store e App Store se si vuole accedere a un PC utilizzando uno smartphone o un tablet. In quest'ultimo caso, sarà necessario scaricare l'estensione sul computer che vogliamo controllare da remoto, e successivamente l'app Chrome Remote Desktop sul dispositivo che sarà utilizzato per accedere a quel PC.

L'utilizzo di Chrome Remote Desktop può tornare utile per diverse situazioni, ad esempio quando si vuole aiutare un amico o un parente in difficoltà con il suo computer (e qui si parla tecnicamente di assistenza remota), oppure per potere controllare un secondo PC tramite l'utilizzo di un altro dispositivo (il cosiddetto accesso remoto): pensiamo, ad esempio, al computer dell'ufficio, o ancora al notebook di casa quando ci si trova lontani dalle mura domestiche. Configurarlo è piuttosto semplice ma in questo articolo vogliamo spiegarvi come impostare Chrome Remote Desktop per accedere da remoto da un Chromebook. Si tratta di una situazione molto utile per chi ad esempio un dispositivo Chrome OS e ha la necessità di accedere a un PC (Windows, Mac, Linux) utilizzato per lavoro. 

Come configurare Chrome Remote Desktop sul PC

Innanzitutto è necessario configurare Chrome Remote Desktop sul computer Mac, Windows o Linux. La prima cosa da fare è aprire il browser Google Chrome, andare sul sito Chrome Remote Desktop e cliccare sul bottone "Accedi al mio computer", avendo cura di effetture il login con il proprio account Google. Si aprirà una nuova pagina all'interno della quale sarà possibile configurare l'accesso remoto. Nella schermata "Configura l'accesso remoto", si dovrà cliccare sul pulsante di colore blu per essere reindirizzati alla pagina del Chrome Web Store dedicata al download di Chrome Remote Desktop. Nella schermata, basterà toccare il bottone "Aggiungi" per aggiungere appunto l'estensione al browser di Google; confermate nuovamente la scelta cliccando su "Si" nel pop-up relativo alle autorizzazioni richieste dall'add-on.

A questo punto, verrà avviato il download del pacchetto di installazione di accesso da remoto: selezionate il percorso per il salvataggio in locale e continuate con "Salva". Una volta concluso il download, basterà tornare nella pagina del Chrome Remote Desktop e premere su "Accetta e Installa", avendo cura di selezionare la voce "Si" quando appare la richiesta "Vuoi consentire a questa app di apportare modifiche al tuo dispositivo?". Successivamente, impostate un nome al PC che si vuole controllare da remoto e una password a sei cifre in modo da garantire un accesso sicuro.

Al termine dell'installazione, l'estensione Chrome Remote Desktop verrà inserita nella barra degli strumenti di Chrome.

Come accedere al PC utilizzando un ChromeBook e l'estensione Chrome Remote Desktop

Adesso è possibile accedere al PC utilizzando il Chromebook. Dopo averlo acceso, aprite il browser Chrome ed entrate nella pagina Chrome Remote Desktop utilizzata in precedenza per scaricare l'estensione e configurare l'accesso remoto sul computer. La schermata mostrerà un elenco dei dispositivi impostati per l'accesso a distanza: basterà selezionare il nome del computer che abbiamo configurato in precedenza e inserire il PIN per confermare l'accesso. Lo schermo del Chromebook mostrerà esattamente la scrivania del PC e sarà possibile compiere diverse operazioni, tra cui anche l'utile "Carica file".

Per disconnettersi basterà cliccare sulla freccia blu posizionata nella parte laterale destra della schermata e, dalla tendina, cliccare semplicemente sulla voce "Interrompi condivisione". 

Utilizzare Chrome Remote Desktop per dare o ricevere assistenza

Come detto all'inizio, Chrome Remote Desktop è una estensione molto utile per dare o ricevere assistenza in caso di problemi informatici. Per sfruttare questa funzione basterà entrare nella pagina ufficiale di Google e cliccare su "Assistenza Remota" nel pannello a sinistra. La schermata mostrerà due diverse possibilità: la prima ("Condividi questo schermo") per ricevere assistenza; la seconda ("Collegati a un altro PC") per dare assistenza. 

Per ricevere assistenza, si dovrà fare la stessa trafila vista prima per configurare Chrome Remote Desktop, e quindi effettuare l'accesso all'account Google, scaricare e installare l'estensione, quindi tornare nella pagina del servizio e selezionare la voce "Genera Codice": verrà infatti generata una credenziale monouso della durata di 5 minuti, la quale dovrà poi essere comunicata alla persona che darà assistenza e che avrà cura di inserire quello stesso codice nel campo "Collegati a un altro PC" vista sopra.

Se siete voi a dare assistenza, basterà semplicemente inserire quella stessa credenziale nel campo "Collegati a un altro PC".

Mostra i commenti