Come impostare al meglio Windows 11 per i videogiochi

Con l'arrivo di Windows 11 è bene fare un ripasso di come impostarlo al meglio per ottimizzare le prestazioni e migliorare l'esperienza di gaming
Come impostare al meglio Windows 11 per i videogiochi
SmartWorld team
SmartWorld team

Windows 11 è finalmente diventato disponibile per tutti, e tra le numerose nuove funzioni che introduce, l'aggiornato sistema operativo si è dedicato anche a migliorare l'esperienza dei gamer (più o meno esperti) durante le sessioni di videogioco.

In particolare, anche alla luce dell'intenzione dell'azienda di allargare ad altre macchine ciò che sino a ieri era pensato esclusivamente per l'universo Xbox, su pc arrivano le API (application programming interface) per il DirectStorage e anche Auto HDR, entrambe funzionalità pensate appunto inizialmente per le console Xbox, e in generale con l'installazione di Windows 11 gli aspetti dedicati ai videogiochi fanno un balzo qualitativo in avanti per rendere l'esperienza più soddisfacente.

Al di là delle migliorie, comunque, per ottenere il massimo dall'esperienza di gioco è bene procedere con una serie di operazioni in grado di ottimizzare le prestazioni del pc, alcune generali, altre meno scontate ma potenzialmente utili.

Aggiornare il sistema operativo

Il primo passaggio è ovviamente l'aggiornamento del sistema operativo alla versione più recente, per essere certi di avere installato quella priva di bug e problemi. Per accertarsi di avere l versione più recente di Windows 11 è sufficiente andare alla sezione "Windows Update" nelle Impostazioni del computer e controllare la presenza di eventuali aggiornamenti. In caso positivo, fatto sempre il backup, basta scaricarli e sarà il computer a installarli in modo automatico dopo un riavvio. 

Aggiornare le schede video

Per ottimizzare le prestazioni di gioco (a prescindere da Windows 11) è bene inoltre aggiornare anche i driver delle schede video NVIDIA o AMD: anche in questo caso basta controllare che non vi siano eventuali aggiornamenti sulle pagine ufficiali, così da informarsi ed effettuare eventuali download. In generale comunque è bene aggiornare tutti i driver che contribuiscono alla gestione del sistema per avere garanzia di prestazioni ottimali, e per farlo esistono programmi dedicati (uno è IObit Driver Booster) che analizzano e scansione il sistema ed evidenziano i driver ormai obsoleti. 

Selezionare la modalità gioco

Una volta certi che il computer e le schede video sono aggiornati si può procedere con la sistemazione delle impostazioni di gioco. La maggioranza delle opzioni si trovano in Impostazioni > Giochi, e tra le voci del menù c'è anche la modalità gioco, da selezionare per adeguare in modo generale la performance della macchina alle sessioni di gioco. Ci sono anche alcune funzioni aggiuntive legate alla Xbox Game Bar o per catturare screenshot o video durante la sessione di gioco, che è bene disattivare se non si è interessati per ottimizzare la performance.

Pulizia disco e riordino dei file

Un computer troppo "sporco", pieno di file e programmi che non servono più, sarà inevitabilmente rallentato. Pulire il disco da file e programmi obsoleti aiuta a liberare molto spazio e a velocizzare il sistema operativo. Si può pulire il disco selezionando l'apposito processo, e poi approfondire seleziona la voce Polizia file di sistema in cui si può scegliere cosa ripulire, liberandosi anche di tutti gli aggiornamenti effettuati di cui è possibile sia rimasta una copia anche se superati. Ci sono poi i file temporanei: per trovarli, a computer fermo e senza sessioni aperte, basta premere contemporaneamente il tasto "Windows" e la lettera "R", digitare nel campo di testo "%temp%" e premere "Invio". Si aprirà la cartella dei file temporanei che si possono selezionare (tutti o alcuni) e cestinare. Sono inoltre disponibili programmi appositi per la pulizia approfondita come per esempio CCCleaner, che garantisce buone prestazioni, pur basiche, nella versione free). Anche il cestino va svuotato e liberato, ed è bene anche dare un'occhiata a eventuali programmi che sono installati ma che non vengono utilizzati e sono ormai vetusti, perché non fanno altro che appesantire e rallentare.

Gestire le prestazioni e l’energia

Cambiare le impostazioni relative all'erogazione energetica e alla potenza di calcolo può essere utile per ottimizzare l'esperienza di gioco. Andando sul menù Start e selezionando nella barra di ricerca "Energia" basta selezionare "Scegli combinazione risparmio energia" per vedere le opzioni a disposizione a seconda della tipologia di CPU. La configurazione bilanciata è una via di mezzo tra utilizzo energetico e performance, ma per le sessioni di gioco più intense si può selezionare "Prestazioni eccellenti". A questo proposito è bene anche ricordare di controllare quali sono le app e i programmi - di software e di terze parti - che vengono eseguiti in background in modo costante e che si avviano in automatico con l'accensione del pc: anche questi potrebbero rallentare il sistema operativo, e un controllo generale consente di individuare quelli indispensabili e quelli che invece possono restare "dormienti" sino a eventuale necessità.

Commenta