Un aggiornamento fa cambiare idea a Consumer Reports: nuovi MacBook promossi

Cosimo Alfredo Pina

Consumer Reports ha sollevato un discreto polverone lo scorso dicembre, quando pubblicava la sua recensione dei nuovi MacBook Pro. Per la prima volta l’organizzazione indipendente, che da sempre promette prove oggettive dei prodotti di elettronica consumer, ha bocciato dei portatili Apple.

Design, costruzione e prestazioni avevano convinto il recensore, ma la durata inconsistente della batteria, con valori di autonomia che oscillavano tra 4 e 20 ore, era costata la bocciatura dei nuovi MacBook Pro. A quanto pare però Apple ha risolto i problemi dietro questi risultati altalenanti.

LEGGI ANCHE: MacBook Pro 2016 è il primo MacBook non consigliato da Consumer Reports

Dopo un aggiornamento di macOS, spiega Consumer Reports, l’autonomia dei dispositivi si è stabilizzata, senza mai scendere nei suoi test, per nessuna delle varianti, sotto le 15,75 ore. A creare il problema sarebbe stato un bug di Safari, tra l’altro relativo solo ad alcune impostazioni per sviluppatori,  risolto appunto nell’ultima beta di macOS Sierra.

Consumer Reports fa quindi dietro front e fa sapere che questo aggiornamento fa promuovere i nuovi MacBook Pro, adesso consigliati dall’ente. Ottime notizie quindi per Apple che aggiunge un giudizio positivo, anche se bisogna ammettere che la recensione negativa arrivata durante il periodo delle festività è stata sicuramente un brutto colpo, considerata l’autorevolezza di CR negli USA.

Via: The VergeFonte: Consumer Reports