Cosa fare se l'iPhone non viene visualizzato nel Finder

I consigli per risolvere i problemi di riconoscimento dell'iPhone nel Finder, strumento diventato imprescindibile per la gestione dei dispositivi iOS
Cosa fare se l'iPhone non viene visualizzato nel Finder
SmartWorld team
SmartWorld team

Come abbiamo avuto modo di parlare in diversi articoli, il rilascio di macOS Catalina ha portato un grosso stravolgimento all'interno del sistema operativo di Apple: l'eliminazione di iTunes. Una scelta che ha segnato la fine di un'epoca, o forse è più corretto dire la conclusione del ciclo di vita di uno storico software sviluppato nei primissimi anni del duemila, in passato a dir poco preponderante nelle meccanichedei prodotti dell'azienda statunitense.

Il post-iTunes: il ruolo centrale del Finder

A partire da Catalina, Apple ha voluto "smembrare" le funzioni di iTunes in diverse app e per sincronizzare l'iPhone su Mac occorrerà adesso passare necessariamente dal Finder, che ha appunto assunto il ruolo e le funzioni di gestore a tempo pieno dei dispositivi con a bordo iOS. Di conseguenza, il backup dell'iPhone o dell'iPad viene effettuato direttamente dal Finder, che visualizzerà il nostro device come un normale disco esterno, accanto alle periferiche esterne come penne USB o hard disk portatili.

Sebbene il file manager di Apple sia piuttosto versatile e con una interfaccia semplice e intuitiva (peraltro identica a quella che veniva mostrata da iTunes per gestire i dispositivi di Cupertino), può capitare di imbattersi in fastidiosi problemi, come d'altronde con qualsiasi altro software, con conseguente perdite di tempo. Se anche voi avete avuto problemi nella visualizzazione dell'iPhone nel Finder, continuate a leggere questo articolo per scoprire come è possibile venire a capo e risolvere il problema. La guida vale ovviamente anche in caso di problematiche su iPad.

L’iPhone non viene visualizzato nel Finder: abilitate l’opzione “CD, DVD e dispositivi iOS”

Innanzitutto, in una situazione normale, l'iPhone o l'iPad collegato al Mac dovrebbe apparire sotto la sezione Posizioni nella colonna di sinistra nel Finder. Se non è presente, è necessario controllare che alcune opzioni siano state abilitate, altrimenti potrebbero ostacolare il processo di sincronizzazione. Una prima operazione da compiere è assicurarsi che sia attiva l'opzione "CD, DVD e dispositivi iOS". Per controllarla fate clic su Finder sulla barra dei menu in alto e dal menu a discesa selezionare poi la voce Preferenze. Nella finestra successiva, selezionate la scheda Barra laterale e abilitate (se non è già fatto) l'opzione "CD, DVD e dispositivi iOS" di cui abbiamo parlato prima. A questo punto provate a ricollegare l'iPhone (o l'iPad) al Mac: il dispositivo dovrebbe apparire sotto la sezione Posizioni nella barra laterale del Finder. Se così è, consigliamo di uscire dal Finder, scollegare il dispositivo dal computer e riavviare il Mac. Dopodiché, potrete aprire nuovamente il Finder e selezionare l'iPhone o l'iPad per ottenere – un po' come accadeva in precedenza con il vecchio iTunes – le opzioni per la sincronizzazione e l'esecuzione del backup. Se il problema non è stato invece risolto, continuate a leggere.

L’iPhone non viene visualizzato nel Finder: controllate la connessione USB

Un altro motivo per cui l'iPhone non viene visualizzato nel Finder è la sussistenza di problemi di connessione USB. Potete verificarli collegando il dispositivo iOS al Mac tramite cavo USB: tenete prenuto il tasto Opzione e selezionate il menu Apple, avendo cura di cliccare nella sezione "Informazioni di sistema", la quale offre appunto un resoconto di sistema del Mac. Nel caso di specie, selezionate l'opzione USB nella barra laterale di sinistra per verificare se l'iPhone o l'iPad viene visualizzato correttamente dal PC. In caso contrario, provate a utilizzare un altro cavo (possibilmente originale, o comunque di aziende di terze parti affidabili), oppure lo stesso o un altro cavo inserito però in un'altra porta USB del vostro computer.

Occhio anche agli aggiornamenti di sistema

Se non avete risolto nemmeno in questo modo, suggeriamo un ultimo rimedio di tipo software, a maggior ragione se non avete installato aggiornamenti software su iPhone o iPad da diverso tempo. Recatevi quindi su Impostazioni, cliccate sulla sezione "Generale", quindi un tap su Aggiornamento software: il sistema controllerà automaticamente la disponibilità di eventuali update e provvederà ad installarli. Alla stessa maniera, verificate nuovi aggiornamenti su Mac: basterà andare in Preferenze di Sistema e successivamente selezionare l'opzione "Aggiornamento software".

Nella maggior parte dei casi, i problemi di visualizzazione dell'iPhone nel Finder dipendono generalmente da cavi USB danneggiati (o eventualmente da porte USB non funzionanti), oppure dalla disabilitazione accidentale dell'opzione "CD, DVD e dispositivi iOS" su Mac.

Commenta