Dell, HP e Acer: i nuovi desktop gaming con le RTX per il gaming fino in 12K!

Cosimo Alfredo Pina

L’attenzione nel mondo PC nelle ultime ore è focalizzata sulle nuove RTX di NVIDIA, le schede video appena presentate che promettono tanta potenza e funzioni di rendering esclusive per effetti di luce in real time realistici come mai.

Non stupisce quindi che arrivino già i primi annunci dai principali produttori di PC, che si dicono pronti a portare sul mercato le prime soluzioni con NVIDIA RTX a bordo. A seguire quindi le ultime novità dal mondo OEM per quel che riguarda il settore gaming.

Acer

I primi pre-assemblati Acer a montare le NVIDIA RTX saranno quelli della gamma Predator Orion 9000, che potranno essere configurati con una potentissima RTX 2080 Ti affiancata da Core i9 a 18 core, ed i Predator Orion 5000, che non rinunceranno ad una GeForce RTX 2080 ed i7-8700K. L’entry level, per così dire, Predator Orion 3000 monterà una RTX 2070 ed Intel Core i7 di ultima generazione.

Tutti i modelli saranno configurabili con vari tagli di RAM e soluzioni per l’archiviazione. Il tutto senza rinunciare, ovviamente, all’illuminazione RGB ed un look piuttosto aggressivo. Non ci sono ancora notizie su prezzi e data di uscita; presumibilmente ci sarà da aspettare l’arrivo sul mercato delle RTX che vi ricordiamo saranno disponibili dal prossimo 20 settembre.

HP

La serie di desktop gaming di HP è l’OMEN e proprio OMEN Obelisk sarà il primo PC dell’azienda a montare una nuova GPU NVIDIA RTX. A bordo del PC troverà spazio una RTX 2080, affiancata da CPU Intel Core di ultima generazione (fino a sei core) o AMD Ryzen di seconda generazione.

Fino a 32 GB di RAM DDR4 (HyperX FURY) e tante opzioni per l’archiviazione, con tanto di supporto ad Intel Optane. Il tutto con prezzi di partenza niente male (sul mercato USA), ovvero 879,99$. Certo, a questa cifra niente RTX 2080.

Dell

Neanche Dell perde il treno delle RTX ed ecco che lancia delle revisioni per i suoi desktop gaming, della linea Alienware. Sia l’Aurora sia l’Area 51 saranno configurabili con le nuove GeForce RTX 2070, 2080 e 2080 Ti, e sull’Area 51 si potrà montare una CPU Intel da ben 18 core. L’azienda garantisce così di poter giocare fino in 12K (!).

Le novità per i notebook sono meno consistenti e riguardano solo la tastiera; quella degli Alienware 15 e 17 adesso supporta il controllo dell’illuminazione del singolo tasto. A concludere anche due monitor gaming, uno da 24 e l’altro da 27 pollici, con refresh rate rispettivamente di 144 e 155 Hz. Tutte queste novità dovrebbero arrivare anche in Italia, ma ancora non ci sono notizie su date e prezzi.

Via: Windows Central, Neowin, Microsoft