È arrivato Ubuntu 21.10 e porta con sé grandi novità

Quali? Kernel 5.13, Gnome 40, Firefox 93 via snap e supporto agli ultimi processori Intel e AMD
È arrivato Ubuntu 21.10 e porta con sé grandi novità
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

Si chiama Impish Indri, qualcosa come "scimmietta maliziosa", ed è il nome dell'ultima versione di Ubuntu, la 21.10. Canonical infatti ha appena annunciato il rilascio ufficiale di una nuova versione del suo celebre sistema operativo che, come da tradizione, celebra un animale seguendo la progressione alfabetica. Per i meno avvezzi al tema, Ubuntu è identificato dalla numerazione "anno.mese di rilascio" e da un nome colloquiale che segue la progressione delle lettere dell'alfabeto (la versione precedente quindi era la 21.04 Hirsute Hippo, qui potete vedere tutti i fantasiosi nomi scelti finora).

Anche se non si tratta di una release LTS (Long Term Service, ossia il cui supporto è garantito per 5 anni) Ubuntu 21.10 porta con sé parecchie novità di rilievo che saranno sicuramente benvenute anche dalla community, un po' delusa dalle scelte conservative delle ultime volte. Oltre al nuovo kernel 5.13, troviamo infatti il nuovo ambiente grafico Gnome 40, LibreOffice 7.2.1, Thunderbird 91.1.2 e Firefox 93. Per quanto riguarda quest'ultimo c'è però un sostanziale cambiamento rispetto al passato: il programma è inserito nel rilascio in versione snap. Il pacchetto deb viene comunque mantenuto nel repository, ma il passaggio a snap - gestito direttamente dal team di Mozilla - permetterà aggiornamenti più rapidi e una maggiore sicurezza, aspetto mai secondario per un browser.

Ci sono poi diverse modifiche a livello grafico tra cui la divisione delle icone nella sidebar tra quelle appuntate e quelle temporaneamente attive, inoltre il cestino tornerà ad essere sempre visibile. Probabilmente però una delle novità più rilevanti è l'estensione del supporto hardware: in particolare Ubuntu 21.10 supporta i nuovi processori Intel Alder Lake S e AMD Aldebran. Inoltre supporta anche i dispositivi Microsoft Surface e perfino (anche se in maniera rudimentale) il chip Apple M1. Insomma se finora avete avuto difficoltà con Ubuntu, questa nuova versione potrebbe risolvere i vostri guai. In ogni caso, lo potete scaricare da qui.

Via: Neowin
Fonte: Ubuntu

Commenta