Framework: IL portatile modulare (video)

Framework: IL portatile modulare (video)
Enrico Gargiulo
Enrico Gargiulo

Mentre i computer fissi portano avanti la capacità di essere aperti e smontati, permettendo la sostituzione e l'upgrade di componenti specifiche, è sempre più raro che questo accada nei computer portatili. Framework, società fondata da Nirav Patel, nasce con l'obiettivo di rivoluzionare questo concetto, producendo laptop modulari sostituibili in ogni parte.

Questi si presentano con schermi da 13,5 pollici con rapporto 3:2 e una risoluzione di 2.256 x 1.504 pixel.

Vantano di una fotocamera da 1080 pixel capace di registrare a 60 fps e di una batteria da 55 Watt. Montano un processore Intel 11 Gen e supportano fino a 64 GB di ram DDR4 e almeno fino a 4tb di dischi NVMe Gen4. Se aggiungiamo che anche nella scelta di materiali, la società di è avvalsa per l'80% della sua costruzione di alluminio e plastica riciclata, non possiamo che rimanere sorpresi anche per il design semplice ed elegante.

Già le caratteristiche sopra descritte ci fanno guardare con interesse a questi portatili, ma la chicca, come dicevamo in apertura, è la modularità delle parti: Framework dichiara che sia possibile assemblarli a proprio piacimento, rendendo obsoleti gli adattatori. Basterà infatti sostituire i moduli per avere le porte di cui più abbisogniamo: più porte tipo C, o lettori di memorie SD, porte HDMI.

Ma il progetto è ancora più ambizioso: potremo sostituire anche tastiera, schermo e addirittura la scheda madre, per aggiornarla con una più recente con processore più moderno, quando sarà rilasciata.Pur non essendo ancora stati dichiarati i prezzi di lancio, non vediamo l'ora che questi nuovi portatili arrivino sul mercato. Vi riaggiorneremo quando sarà iniziata la fase di preordine, prevista per la primavera.

Commenta