Google brevetta un anti-Surface Book, con lo schermo che si stacca

Cosimo Alfredo Pina

Il Surface Book di Microsoft è uno dei pochi dispositivi sul mercato che offre qualcosa di diverso dalla classica formula del notebook o convertibile. Un format unico, ossia quello del tablet 2-in-1 scalato su un display relativamente grande ma questa esclusiva però potrebbe non durare in eterno.

Google ha da poco visto approvato un suo brevetto per un dispositivo molto simile al Surface Book, ovviamente basato su sistema operativo proprietario. Un Pixelbook ibrido con display che si stacca per diventare un tablet non sembra affatto una cattiva idea, soprattutto se consideriamo già adesso c’è la possibilità di usare le app Android sul sistema operativo desktop di Google.

LEGGI ANCHE: Nuove luci su Google Fuchsia

Un’interessante, per quanto poco originale, implementazione hardware che, stando al documento depositato presso gli uffici statunitensi, sarebbe affiancata anche da opportune accortezze software. Al momento in cui lo schermo viene staccato, l’interfaccia di sistema e i software dovrebbero adattarsi automaticamente all’utilizzo tramite touch, senza alcun intervento dell’utente.

Ovviamente reinserendo lo schermo per tornare in modalità notebook, l’UI dovrebbe nuovamente diventare quella di un classico sistema desktop. Molto interessante, soprattutto perché in ballo c’è il nome di Google, che tra le altre cose sta lavorando ad un nuovo sistema operativo, e anche il fatto che il brevetto sia stato inviato a fine 2017 fa sperare sul fatto di vedere qualcosa di concreto nel giro di relativamente poco. Certo è che stiamo parlando solamente di un brevetto, quindi per ora è tutto da prendere con le molle.

Fonte: patentlymobile.com
  • Piereligio

    Anche il Surface può cambiare automaticamente tra modalità tablet e desktop nel momento in cui stacchi e attacchi la tastiera 🤷‍♂️