Google ha intenzione di allargare il supporto del codec AV1 su altre sue applicazioni: ecco quali

Federica Papagni

Nel 2017 Alliance for Open Media ha sviluppato il codec AOMedia Video 1 (AV1), vale a dire un codec privo di royalties pensato per sostituire  H.264 come codec principale per lo streaming online e il consumo di contenuti multimediali. A partire dalla sua uscita il codec AV1 è stato adottato da diversi servizi e piattaforme, tra cui Google Chrome, Android, YouTube, Netflix, Vimeo e Facebook, e nell’ultimo periodo ha mostrato il suo interesse anche Microsoft, dal momento che ha annunciato l’arrivo del supporto del codec AV1 basato su hardware su Windows 10. Ora, a questo lungo elenco si aggiungeranno anche altri servizi di Big G, ossia Stadia, Photos, Meet e TV.

A rivelarlo è stato Matt Frost di Google, il quale ha dichiarato che l’azienda prevede di distribuire il supporto AV1 all’intera gamma di applicazioni e servizi video di Google. Sebbene non sia stata fatta menzione esplicita delle app e dei servizi che riceveranno tale supporto in futuro, una diapositiva mostrata durante una discussione ha evidenziato che presto sbarcherà su Google Foto, Meet, Stadia e TV. Purtroppo, la discussione non ha evidenziato come e quando Google prevede di implementare il supporto AV1 sui servizi in oggetto.

LEGGI ANCHE: Recensione Garmin Venu Sq

A presenziare alla virtuale tavola rotonda ci sono stati anche i rappresentanti di Intel, Amazon, Facebook, Netflix e Tencent, che hanno esposto in che modo dal loro canto sarà gestita l’implementazione del supporto AV1 presso i loro servizi.

Via: XDA Developers