Snapdragon 845 e display staccabile per il prossimo Google Pixelbook?

Vezio Ceniccola

Continuano a spuntare indizi sul conto del nuovo Pixelbook, il modello di seconda generazione del laptop con Chrome OS che dovrebbe arrivare in autunno insieme ai nuovi Pixel 3. Nel Gerrit del progetto Chromium sono comparse alcune informazioni relative ad un dispositivo con nome in codice “cheza“, il quale sembra avere tutte le carte in regola per ricoprire il ruolo di prossimo Pixelbook, a cominciare dallo schermo.

Secondo i nuovi dati, il fantomatico “cheza” potrebbe essere il primo Chromebook a montare il SoC Qualcomm Snapdragon 845, quello utilizzato dai più recenti smartphone top gamma basati su Android. Inoltre, il dispositivo monterebbe un display TFT LCD modello Innolux TV123WAM eDP: si tratterebbe di un pannello da 12,3 pollici a risoluzione 2.160 x 1.440, vale a dire un formato 3:2 con 211 ppi e un refresh rate massimo di 60 Hz.

La particolarità principale di questo modello è che sarebbe dotato di uno schermo staccabile, dunque potrebbe trattarsi di un vero e proprio 2-in-1 con tastiera collegabile a parte. Inoltre, il display dovrebbe supportare la scrittura tramite pennino, il quale potrebbe essere incluso direttamente insieme al dispositivo.

LEGGI ANCHE: Il prossimo Pixelbook

Un quadretto molto interessante per un dispositivo dotato di Chrome OS e del supporto per le app Android, soprattutto se pensiamo che una volta separato dalla tastiera si potrebbe utilizzare come un tablet di grande formato, offrendo un’ampia superficie per la scrittura con il pennino o per l’uso di una o più app contemporaneamente.

Per il momento non sappiamo se “cheza” sarà davvero il candidato principale a diventare il nuovo Pixelbook, ma se questo dovesse accadere potrebbe essere una buona notizia per molti utenti, che hanno bisogno di un dispositivo meno laptop e più versatile in diverse condizioni d’utilizzo. Voi a quale schiera appartenete?

Via: XDA DevelopersFonte: Chromium