I preferiti e i gruppi di schede si integrano meglio su Google Chrome, ma la soluzione non convince

I preferiti e i gruppi di schede si integrano meglio su Google Chrome, ma la soluzione non convince
Filippo Morgante
Filippo Morgante

La versione desktop di Chrome 95 contiene al suo interno interessanti esperimenti in merito ad alcune funzionalità. Google in questo ultimo periodo ha infatti lavorato per far funzionare meglio e insieme i preferiti e i gruppi di schede. I primi frutti di questo lavoro possono essere visti semplicemente abilitando un flag. Tuttavia, l'attuale soluzione in fase di sviluppo risulterà molto confusionaria per gli utenti abituati al funzionamento classico dei preferiti.

Google ha introdotto i cosiddetti "Power Bookmarks", una versione potenziata dei preferiti che a lungo termine dovrebbe aiutare a riunire e gestire assieme i siti che avete visitato e i prodotti che avete guardato durante lo shopping. Al momento il tutto è però limitato. Abilitando il flag chrome://flags/#tab-groups-save su Chrome 95 e riavviando il browser, vedrete che le cartelle nella barra dei preferiti hanno cambiato aspetto, lasciando spazio ad uno sfondo rosso pastello.

Cliccando con il tasto sinistro del mouse su queste, non vedrete il solito menu a tendina con tutti i preferiti, ma tutti i siti salvati saranno aperti in un gruppo di schede. Per accedere alla cartella normale, dovrete invece cliccare con il tasto destro del mouse sull'elemento. Questo significa che non ci sarà più modo di accedere al normale menu di opzioni con il clic destro.

Commenta