Intel alza il sipario sulle nuove CPU Alder Lake: il concetto di ibrido per rimanere al vertice (foto)

Intel alza il sipario sulle nuove CPU Alder Lake: il concetto di ibrido per rimanere al vertice (foto)
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Arrivano interessanti novità in casa Intel, l'azienda leader nel settore dei componenti hardware principali e che nelle ultime ore ha annunciato le nuove CPU Alder Lake basate sul concetto ibrido per desktop e laptop.

Durante l'Architecture Day 2021 Intel ha svelato quelle che arriveranno sul mercato come le CPU con architettura Alder Lake. Tale architettura è ibrida perché si basa su due tipologie diverse di core. In questo contesto infatti Intel ha annunciato i core identificati dal nome in codice Golden Cove, dei microcomponenti votati alle performance e pertanto rinominati commercialmente Performance x86 Core.

In parallelo Intel ha annunciato il nuovo x86 Efficient core, nome in codice Gracemont, il quale sarà in grado di offrire il 40% delle performance in più a parità di potenza rispetto alla generazione precedente, identificata dagli Skylake core. Quando lavorano a bassa potenza questi nuovi Efficient core somigliano ai core di classe Atom.

La combinazione di queste due diverse tipologie di core permetterà a Intel di realizzare l'architettura ibrida, concretizzando gli Alder Lake che ha appena annunciato.

Ci si aspetta una grande versatilità dal punto di vista dell'impiego per questi nuovi processori: Intel vuole integrarli su un'ampia gamma di chip con potenze da 9W a 125W, allargando di tanto gli orizzonti di utilizzo.

Intel ha mostrato come gli Alder Lake verranno integrati sia in macchine desktop che in altre portatili. Per la prima categoria ci saranno fino a 16 core, di cui 8 ad alte prestazioni e i restanti 8 votati all'efficienza, con GPU e interfacce input / output integrate. Per la seconda categoria ci sarà anche il supporto Thunderbolt 4 e alle GPU Intel Xe.

Per coordinare le attività delle due diverse tipologie di core Intel ha presentato il nuovo Intel Thread Director. Questo gestirà automaticamente l'impiego dei core in base alle condizioni di utilizzo: quando ci saranno da eseguire task ad alta priorità si prediligeranno i core ad alte prestazioni e viceversa quando non ci saranno priorità rilevanti. Il tutto sarà estremamente ottimizzato in vista di Windows 11.

Intel non ha indicato tempistiche accurate per l'arrivo sul mercato delle nuove CPU Alder Lake. Ci aspettiamo ulteriori novità nei prossimi mesi, non solo da Intel ma anche dai produttori che sceglieranno la nuova generazione di processori.

Via: The Verge

Commenta