Intel e Microsoft supporteranno i dispositivi Huawei in commercio

Enrico Paccusse Le dichiarazioni delle società confermano una posizione simile a quella presa da Google per Android

Mentre la situazione per Android è bene o male chiarita, c’erano ancora dubbi sulla posizione di Microsoft ed Intel a riguardo del ban imposto dal governo degli Stati Uniti nei confronti di Huawei. Oggi, grazie alle dichiarazioni riportate da PCWorld, possiamo darvi una risposta ufficiale.

Sappiamo che le società americane (comprese Microsoft ed Intel) non possono più vendere nuovi prodotti alla società cinese, ma cosa succede con i dispositivi già esistenti, siano essi venduti o in magazzino? “Ci impegneremo ad offrire la nostra migliore esperienza utente. Secondo le nostre valutazioni, il ban imposto non ci impedisce di continuare a fornire aggiornamenti di sistema per chi ha dispositivi Huawei.” – questo è quanto comunicato da un portavoce Microsoft.

LEGGI ANCHE: Quanto costerà il ban degli Stati Uniti a Huawei?

Stessa presa di posizione per Intel, che si impegna a mantenere il supporto (tramite aggiornamenti di UEFI/BIOS) per tutti i computer che hanno montato al loro interno un chip proprietario. Rimarrà ora da vedere come sarà gestita la cosa per i portatili che Huawei ha intenzione di produrre prossimamente. Per loro non v’è alcuna certezza.

Via: Anadtech