Intel Raptor Lake: architettura, benchmark e confronto con gli AMD Ryzen 7000

Intel Raptor Lake: architettura, benchmark e confronto con gli AMD Ryzen 7000
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Intel ha da poco sollevato il velo sulla tredicesima generazione dei suoi processori, la serie Raptor Lake e, come potreste immaginarvi, sono più veloci e potenti che mai.

Ma la competizione si fa sempre più accanita: AMD ha fatto passi da gigante e Apple ha scombinato le carte in tavola costruendosi il proprio chip, ormai alla seconda generazione. E Intel che fa?

È stata costretta ad adattarsi, riproponendo l'architettura ibrida che aveva introdotto con Alder Lake, in modo da bilanciare efficienza e prestazioni. Basterà a decretare il suo successo? Scopriamolo insieme e vediamo tutto quello che c'è da sapere sulla nuova generazione di processori Intel Raptor Lake, specifiche, lista delle CPU, uscita e prezzi e il confronto con AMD.

Indice

Intel Raptor Lake: uscita e prezzi

Intel ha lanciato i suoi processori Raptor Lake il 27 settembre scorso.

Nell'occasione, il gigante americano dei chip ha annunciato che la gamma completa sarà composta da 22 processori, ma al momento ne ha presentati solo sei della serie K, ovvero quelli con moltiplicatore sbloccato e quindi adatti per l'overclocking, insieme alle loro varianti sbloccate senza grafica integrata.

Tra questi, spicca il top Core i9 13900K che abbiamo recensito un paio di settimane fa, un vero mostro di potenza (e di consumi).

I processori sono stati lanciati a livello internazionale il 20 ottobre, ma purtroppo non si hanno ancora a disposizione i prezzi ufficiali italiani, che inevitabilmente sono molto alti. Ecco i prezzi di listino (in dollari), mentre sotto vi rimandiamo ai diversi box di vendita su Amazon in modo da farvi un'idea.

  • Core i9-13900K: $ 590
  • Core i9-13900KF: $ 564
  • Core i7-13700K: $ 410
  • Core i7-13700KF: $ 385
  • Core i5-13600K: $ 320
  • Core i5-13600KF: $ 295

Specifiche

Come abbiamo detto in apertura, Raptor Lake rappresenta in gran parte un aggiornamento della precedente generazione Alder Lake, di cui utilizza lo stesso nodo e architettura ibrida.

Detto questo, i nuovi processori presentano un maggior numero di core e velocità di clock più elevate, oltre a una cache potenziata, il che ha portato (come abbiamo visto nella nostra recensione del Core i9 13900K) a un aumento considerevole delle prestazioni.

L'architettura Raptor Lake è molto simile alla precedente Alder Lake, con lo stesso processo di produzione Intel 7 (dovrebbero essere gli ultimi a utilizzarlo prima del passaggio a Intel 4) e la struttura ibrida. Questa è composta da P-core (performance) ed E-core (efficiency) per aumentare le prestazioni multitasking senza elevate esigenze termiche e di potenza.

In termini pratici, Intel afferma di essere riuscita ad ottimizzare il voltaggio dei core all'aumentare della frequenza, consentendo ai processori Raptor Lake di raggiungere velocità di clock più elevate rispetto alle loro controparti Alder Lake. Il nuovo design offre anche 2 MB di cache L2 per core, il doppio di quella disponibile su Alder Lake, e anche più cache L3.

Ma abbiamo detto che anche il numero dei core è aumentato. Intel in effetti ha aggiunto E-core e non P-core, il che ha permesso di potenziare le performance in multi-thread. Si arriva fino a 24 core e fino a 32 thread sui modelli più potenti (il Core i9 top di gamma), anche se come il Core i7 solo 8 di questi sono P-core. Su tutta la linea, tuttavia, le nuove CPU hanno ricevuto il doppio del numero di E-core rispetto al loro predecessore. E tutti questi core possono essere overcloccati sulle varianti K con velocità di clock turbo che arrivano a un massimo di 600 MHz in più rispetto al Core i9.

Per quanto riguarda le frequenze, ora si spingono fino a 5,8 GHz in modalità Turbo e Intel ha persino mostrato una demo di un core Raptor Lake in grado di raggiungere oltre 8 GHz con overclock estremo.

Per ospitare più potenza, Intel utilizza un die (la piastrina di materiale semiconduttore sulla quale è realizzato il circuito elettronico del circuito integrato) più grande, che supporta maggiori velocità di clock fino a 900 MHz rispetto all'iterazione precedente, oltre a consentire fino a 36 MB di cache L2 condivisa.

I limiti di alimentazione rimangono elevati, come lo erano sulle CPU di 12a generazione. Intel sta spingendo un po' più a fondo questa volta, con un aumento di 12 W su i9 e i7 e un salto di ben 31 W su i5. I processori Intel di 12a generazione erano già "caldi", e qui la potenza extra e il numero di core non aiutano molto la situazione, come abbiamo visto per il Core i9 13900K.

Compatibilità Intel Raptor Lake: memorie DDR4

Altre caratteristiche chiave presenti in tutta la gamma riguardano la compatibilità. Le CPU Raptor Lake supportano sia le memorie DDR4 che le DDR5 (anche le nuove DDR5-5600 e DDR5-5200).

Intel Raptor Lake: socket

Per quanto riguarda le schede madri, i nuovi processori di 13a generazione utilizzano lo stesso socket LGA1700 della generazione precedente, quindi la maggior parte delle schede madri della serie Intel 600 come le Z690 (al netto di un aggiornamento del BIOS) supporterà le CPU di 13a generazione, che ha ottenuto il pieno supporto allo standard PCIe Gen 5.0.

Ma Intel ha anche lanciato la nuova famiglia Intel 700 con il nuovo chipset Z790, che mette a disposizione 8 linee addizionali per PCIe Gen 4.0 e ben 28 linee totali per il PCIe Gen 3.0.

Lista CPU

Ora che abbiamo parlato delle specifiche in generale, vediamo nel dettaglio le singole CPU presentate finora.

SKU
Config.
Clock di base
Boost clock
Cache L3/L2 iGPU TDP/Turbo
Core i9-13900KF
8P+16E/32T
3.0 GHz
5.8 GHz
36MB/32MB N/A 125W/253W
Core i9-13900K
8P+16E/32T
3.0 GHz
5.8 GHz
36MB/32MB UHD 770 125W/253W
Core i7-13700KF
8P+8E/24T
3.4 GHz
5.4 GHz
30MB/24MB N/A 125W/253W
Core i7-13700K
8P+8E/24T
3.4 GHz
5.4 GHz
30MB/24MB UHD 770 125W/253W
Core i5-13600KF
6P+8E/20T
3.5 GHz
5.1 GHz
24MB/20MB N/A 125W/181W
Core i5-13600K
6P+8E/20T
3.5 GHz
5.1 GHz
24MB/20MB UHD 770 125W/181W

Queste invece sono le specifiche dei rimanenti processori ipotizzate in seguito alle recenti fughe di notizie di Microsoft e Gigabyte.

Core i9-13900F
8P+16E/32T
2.0 GHz
TBC 36MB N/A 65W
Core i9-13900
8P+16E/32T
2.0 GHz
TBC 36MB UHD 770 65W
Core i9-13900T
8P+16E/32T
1.1 GHz
TBC 36MB UHD 770 35W
Core i7-13700F
8P+8E/24T
2.1 GHz
TBC 30MB N/A 65W
Core i7-13700
8P+8E/24T
2.1 GHz
TBC 30MB UHD 770 65W
Core i7-13700T
8P+8E/24T
1.4 GHz
TBC 30MB UHD 770 35W
Core i5-13600
6P+8E/20T
2.7 GHz
TBC 24MB UHD 770 65W
Core i5-13600T
6P+8E/20T
1.8 GHz
TBC 24MB UHD 770 35W
Core i5-13500
6P+8E/20T
2.5 GHz
TBC 24MB UHD 770 65W
Core i5-13500T
6P+8E/20T
1.6 GHz
TBC 24MB UHD 770 35W
Core i5-13400F
6P+4E/16T
2.5 GHz
4.6 GHz
20MB N/A 65W
Core i5-13400
6P+4E/16T
2.5 GHz
TBC 20MB UHD 770 65W
Core i5-13400T
6P+4E/16T
1.3 GHz
TBC 20MB UHD 770 35W
Core i3-13100F
4P+0E/8T
3.4 GHz
TBC 12MB N/A 58W
Core i3-13100
4P+0E/8T
3.4 GHz
TBC 12MB UHD 770 60W
Core i3-13100T
4P+0E/8T
2.5 GHz
TBC 12MB UHD 770 35W

Benchmark

Per quanto riguarda le prestazioni, Intel aveva fatto grandi proclami, e almeno da quanto abbiamo visto nella nostra recensione del Core i9 13900K, che vi consigliamo di leggere, non esagerava.

Per quanto riguarda il Core i9 13900K, abbiamo osservato, rispetto al Core 12900K, un incremento prestazionale molto evidente nel campo della produttività: oltre il 10% in PCMark 10, e il 40% in più in Cinebench R23 (multi-core).

Come vederemo nel paragrafo successivo, il processore in multi-core arriva a livelli del nuovo AMD Ryzen 7950X, che però perde in single-core.

Intel Raptor Lake tutto quello che c'è da sapere

Ma è nel gaming che la nuova ammiraglia Intel dà il meglio di sé, con FPS medi che non sono mai scesi sotto i 200 fps, anche nei titoli più pesanti. 

  • F1 22 e Overwatch 2 oltre 500 fps
  • Forza Horizon 5 sopra i 400 fps
  • Cyberpunk 2077Red Dead Redemption 2 presentano un valore medio superiore a 200 fps, ma nelle scene meno complesse da renderizzare si arriva a picchi di oltre 300 fps

Siamo stati così entusiasti di questo processore che al momento della recensione lo abbiamo decretato il miglior processore da gaming sul mercato. Questo, come vedremo nel paragrafo successivo, almeno fino al lancio dei nuovi Ryzen 7000.

Intel Raptor Lake tutto quello che c'è da sapere

Per quanto riguarda temperature e consumi, con Prime95 dopo un paio di minuti i core più potenti arrivano a 100° e vanno in throttling termico

Intel Raptor Lake tutto quello che c'è da sapere

Per quanto riguarda i consumi invece fino a metà test c'è una forte oscillazione tra 200W e 300W, per poi arrivare a oltre 320W di picco e scende fino a 270W stabili, mantenuti fino alla fine del test.

Intel Raptor Lake tutto quello che c'è da sapere

Intel Raptor Lake vs Ryzen 7000

Arriviamo al confronto più atteso, quello con i nuovi Ryzen 7000 di AMD.

Architettura

Dal punto di vista dell'architettura, come abbiamo visto i Raptor Lake di Intel hanno una struttura ibrida derivata dalla precedente generazione composta da E-Core e P-Core, sono basati sul processo a 10 nm (Intel 7) e sono dotati del socket LGA 1700. Uno dei cambiamenti più importanti rispetto agli Alder Lake è la cache: il Core i9 13900K ha il doppio della cache L2 del 12900K.

Dal canto loro, i Ryzen 7000 sono completamente nuovi, con il socket AM5 (LGA 1718) e la nuova architettura Zen 4 che sfrutta il processo a 5 nm di TSMC, con gli ovvi vantaggi che ne conseguono. Per quanto riguarda la cache, AMD ha introdotto 1 MB di cache L2 extra per core (il doppio rispetto a Zen 3).

Per quanto riguarda il TDP, il Ryzen 7950X avrà un TDP predefinito di 170 W, mentre l'assorbimento di potenza dei Raptor Lake è di 125 W.

Schede madri

AMD ha lanciato tre nuovi chipset insieme ai Ryzen 7000: X670E, X670 e B650. Tutte le schede madri con socket AM5 supportano DDR5 (ma non DDR4), PCIe 5.0, fino a 14 porte USB ciascuna a 20 Gbps, Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.2. Aumenta il numero massimo di display supportati, quattro, non è cambiato il supporto per l'overclock ed è garantita la compatibilità con i dissipatori AM4.

Passando a Intel, i nuovi Raptor Lake sono compatibili con le schede madri di vecchia e nuova generazione che utilizzano il chipset Z790, che aggiunge PCIe 5.0 sugli slot M.2 e PCIe. Le schede madri Intel LGA 1700 (nuove o vecchie) supportano DDR5 o DDR4 (a seconda della versione della scheda madre), PCIe 5.0, Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.2, proprio come le schede Ryzen 7000 di AMD. A livello di funzionalità, non c'è una grande differenza.

Una differenza importante è che i chipset e schede madri Intel supportano PCIe 5.0 sullo slot x16 per la grafica.

Anche la scheda LGA1700 di fascia più bassa può supportare una GPU PCIe 5.0 di prossima generazione. Per quanto riguarda AMD, la grafica PCIe 5.0 sulle schede madri AM5 è esclusiva dei modelli di fascia alta.

Prestazioni

Prima del lancio dei due processori, la domanda di tutti era quanto sarebbe stato il divario tra AMD e Intel, e se quest'ultima sarebbe riuscita a migliorare le prestazioni degli Alder Lake quel tanto che bastava a mantenere il dominio del settore.

Ora che i chip sono disponibili, è difficile decretare un vincitore, e già questo è un grandissimo risultato per AMD. In Cinebench R23, il Core i9 13900K ha battuto il 7950X con un piccolo margine: 40.000 contro 37.000 punti nel rendering multithread e 2.200 contro 2.000 nel single-thread.

In 7-Zip, si è visto il contrario con il 7950X che ha dimostrato una velocità di compressione e decompressione più elevata rispetto al 13900K.

In altri benchmark, i due processori sono quasi appaiati.

In Geekbench 5 multithread, il 7950X ha ottenuto un punteggio di 23.764 e il 13900K ha ottenuto 23.786, mentre in Handbrake, il 13900K è arrivato solo un secondo più veloce del 7950X.

Nei giochi, queste due CPU funzionano in modo quasi identico. Far Cry 6 è l'unico titolo dove si è vista una differenza sostanziale, con il 7950X che ha raggiunto 153 fps contro i 142 fps del 13900K, ma in altri come Cyberpunk 2077 e Assassin's Creed: Valhalla sono esattamente appaiati.

Lo stesso si può dire anche per processori non di punta. L'i5-13600K di Intel, per esempio, supera leggermente il Ryzen 7600X nei benchmark single-core e multi-core, ma nel mondo reale le cose sono più sfumate.

Prezzi

Possiamo decretare la parità quindi? Non proprio, perché ovviamente dobbiamo prendere in considerazione i prezzi. I Ryzen 7000 sono stati lanciati il 27 settembre, quasi un mese intero prima del lancio dei Raptor Lake, quindi in teoria hanno beneficiato di un calo.

Andando a vedere i prezzi di listino negli Stati Uniti, c'è vantaggio di Intel, in quanto AMD ha annunciato i suoi processori a questi prezzi:

  • Ryzen 9 7950X, $ 699
  • Ryzen 9 7900X, $ 549
  • Ryzen 7 7700X, $ 399
  • Ryzen 7 7600X, $ 299

mentre i sei di Intel hanno prezzi di partenza inferiori:

  • Core i9-13900K: $ 590
  • Core i9-13900KF: $ 564
  • Core i7-13700K: $ 410
  • Core i7-13700KF: $ 385
  • Core i5-13600K: $ 320
  • Core i5-13600KF: $ 295

Se però vediamo i prezzi in Italia, le differenze si assottigliano. Sullo store AMD, abbiamo i seguenti prezzi:

  • Ryzen 9 7950X, 856,42 euro
  • Ryzen 9 7900X, 672,65 euro
  • Ryzen 7 7700X, 488,86 euro
  • Ryzen 7 7600X, 366,84 euro

Che come potete vedere dai box di vendita su Amazon sopra, sono in linea con quelli dei Raptor Lake. Intel però ha un vantaggio significativo nei prezzi delle schede madri poiché le schede di generazione precedente realizzate per Alder Lake sono compatibili con le CPU Raptor Lake. Sebbene AMD abbia lanciato il suo chipset B650, che dovrebbe avere un prezzo di fascia media, finora costa di più dei precedenti chipset della serie B e delle schede madri Intel H610 e H670.

Inoltre, chi sceglie Raptor Lake può optare per memorie DDR4, mentre AM5 e Ryzen 7000 supportano solo quelle DDR5. Nell'insieme, questo comporta che i costi della piattaforma Raptor Lake sono un po' inferiori rispetto a Ryzen 7000.

Intel Raptor Lake mobile: quando arrivano?

Ovviamente i nuovi Raptor Lake arriveranno anche per i notebook, e secondo le ultime indiscrezioni entro la fine dell'anno o al più per l'inizio del 2023 e dovremmo iniziare a vedere i primi portatili per il CES 2023

Il leaker di @momomo_us sostiene che Intel stia preparando quattro SKU di13a generazione per i notebook, Intel Core i9-13900HK, Core i7-13700H, Core i7-13620H e Core i5-13420H.

Secondo precedenti rumor, il Core i9-13900HK e il Core i7-13700H sono SKU da gioco a 14 core/20 thread con velocità di clock che possono raggiungere rispettivamente 5,3 GHz e 4,95 GHz.

Il Core i9-13900HK è poi passato da Geekbench, riportando risultati in single e multi-core rispettivamente di 1.780 e 12.148 punti.

La frequenza di boost ha visto un aumento di quasi 1.100 MHz e un clock di circa 5,2 GHz.

Confrontando il punteggio Geekbench 5.4 del Core i9-13900HK con l'Alder Lake Core i9-12900HK, possiamo vedere che il chip Raptor Lake è, in media, il 7% più veloce nei test single-core, mentre in multi-core il divario si riduce al 2%. Se confrontato con il Ryzen 9 6900HX, il nuovo processore di Intel è invece, in media, il 13% più veloce nei test single-core e il 22% nei test multi-core. Ovviamente questi risultati sono solo indicativi, e potrebbero rispecchiare il valore effettivo dei processori.

Per quanto riguarda i Core i7-13620H e Core i5-13420H, sembrano appartenere alla fascia bassa dei chip mobili della serie H di Raptor Lake.

Mostra i commenti