Intel si butta nel mercato GPU: nuova scheda video discreta in arrivo nel 2020 (video)

Vezio Ceniccola

Il 2020 potrebbe essere un anno fondamentale per il mercato GPU, perché un nuovo protagonista è pronto a scendere in campo. E non si tratta di “uno” qualsiasi, ma dell’azienda leader nel settore CPU per laptop e PC desktop: avete indovinato, stiamo parlando di Intel, che si appresta a lanciare la sua nuova scheda video discreta proprio da qui a due anni.

Ad accendere la miccia su questa situazione esplosiva è stato un nuovo video pubblicato su Twitter dall’account ufficiale di Intel, nel quale la società parla di rendere “libera” la proria grafica. Una dichiarazione d’intenti forte come mai prima d’ora, che conferma i tanti rumor ascoltati nei mesi scorsi.

L’ingresso di Intel nel mercato GPU non è una vera e propria novità: l’azienda ha già provato a proporre delle soluzioni video discrete nel corso degli anni, con alcuni prototipi già a partire dagli anni 90. La scarsa attenzione degli utenti e il duopolio NVIDIA/AMD non ha permesso che tali prodotti potessero avere realmente spazio sul mercato, producendo clamorosi insuccessi nel settore grafico. Ciò ha portato la società a concentrarsi solo sulle schede grafiche integrate direttamente nel chipset – le serie Iris o Intel HD –, che negli ultimi anni hanno comunque subito un processo evolutivo non indifferente, arrivando ad offrire prestazioni di buon livello.

LEGGI ANCHE: NVIDIA GeForce RTX 2080

Evidentemente il lavoro su questo tipo di hardware ed i limiti offerti dall’integrazione di soluzioni grafiche di terze parti hanno convinto Intel a prendersi questo rischio, annunciando sin da ora l’arrivo della sua nuova GPU tra due anni. A questo punto le aspettative si fanno già altissime, anche se per il momento non ci sono reali dati o specifiche da poter comunicare.

Sarà questa la volta buona per Intel? Riuscirà a realizzare un prodotto hardware in grado di convincere gli utenti a preferirlo alle alternative NVIDIA o AMD? Lo scopriremo solo nel 2020, ma intanto potete dirci la vostra nei commenti.

Via: Neowin