Internet Explorer soffre di una vulnerabilità che mette a rischio i vostri dati, anche se non lo usate

Vincenzo Ronca

Nelle ultime ore sono emersi allarmanti dettagli per Internet Explorer, il vecchio browser predefinito di Windows ormai rimpiazzato con Edge, che soffrirebbe di una vulnerabilità pericolosa per la privacy degli utenti.

Il particolare allarmante consiste nel fatto che la vulnerabilità affliggerebbe chiunque abbia installato il browser e non soltanto chi (ancora) lo utilizza. Il problema consisterebbe in una sorta di “porta” nel codice potenzialmente aperta ad eventuali malintenzionati per rubare i dati personali degli utenti salvati in locale.

LEGGI ANCHE: Huawei P30, la recensione

John Page, l’esperto di sicurezza che ha scoperto la vulnerabilità, ha reso pubblici i suoi risultati dopo che Microsoft ha rifiutato di implementare una soluzione urgente al problema da lui messo in evidenza. La falla investirebbe gli utenti che hanno installato Explorer su Windows 7, Windows 10 e Windows Server 2012 R2.

A tutti coloro che si ritrovano ancora il browser installato consigliamo di disattivarlo o disinstallarlo, almeno fin quando Windows non rilascerà una patch software.

Via: EngadgetFonte: ZDNet