L'inventore delle GIF è morto

Stephen Wilhite è morto a 74 anni a causa del COVID
L'inventore delle GIF è morto
Antonio Lepore
Antonio Lepore

All'età di 74 anni è morto Stephen Wilhite, l'indimenticabile inventore del formato GIF (Graphics Interchange Format). La causa della morte, così come confermato dalla moglie Kathaleen, è da attribuire al COVID.

Wilhite ha scoperto il formato GIF negli anni '80, mentre era impiegato presso CompuServe. A differenza di quanto accade ora, il formato fu creato per distribuire "grafica di alta qualità e ad alta risoluzione" in un periodo in cui la velocità di Internet non era certamente come quella odierna. Dopo vari premi, nel 2013 ha ricevuto per questa scoperta il Webby Lifetime Achievement Award: "Dopo 25 anni hanno finalmente onorato il risultato che ha raggiunto, quello di cui era più orgoglioso", ha detto Kathaleen.

Sempre nello anno, inoltre, Wilhite chiarì la corretta pronuncia del termine GIF (al New York Times): "L'Oxford English Dictionary accetta entrambe le pronunce. Si sbagliano. È una "G" morbida, pronunciata "jif". Fine della storia". Durante l'intervista, confidò anche la sua GIF preferita, ovvero quella sul bambino che balla.

Oltre al suo lavoro, Wilhite aveva una smisurata passione per il modellismo ferroviario e per i viaggi, così come ha ricordato la moglie e tutti i suoi affetti più cari, anche sulla sua pagina del necrologio.

Via: TheVerge
Mostra i commenti