La GPU di Intel Arc A380? OK, ma niente di speciale, secondo una prima recensione

SiSoftware ha sottoposto la nuova GPU discreta di Intel a una serie di benchmark
La GPU di Intel Arc A380? OK, ma niente di speciale, secondo una prima recensione
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Il sito SiSoftware, che rilascia recensioni prima ancora che un prodotto venga rilasciato ufficialmente, ha pubblicato una recensione della scheda grafica discreta per desktop Intel Arc che verrà lanciata nel secondo trimestre di quest'anno.

SiSoft ha anche elencato le specifiche dei modelli Arc, anche se l'accuratezza delle specifiche è un po' discutibile in quanto il processo di produzione menzionato è TSMC 7nm mentre Intel ha dichiarato ufficialmente che utilizzerà il processo 6nm (N6) di TSMC.

Il resto delle specifiche elencate corrisponde invece alla maggior parte di quello che si sa su Arc. In questa recensione, è stata testata la scheda grafica Arc A380, la presunta parte di Intel Alchemist della 128 Execution Unit (EU) chiamata anche "SKU4".

Per quanto riguarda la recensione, che non considera le prestazioni di gioco, prende in esame un test della larghezza di banda della memoria e come si vede la Radeon RX 6500 XT ha davvero difficoltà in download e upload, come previsto dal suo limitato bus x4 PCIe. L'A380 qui si comporta bene rispetto all'RTX 3050 di Nvidia e alla GTX 1660 Ti.

Successivamente, abbiamo diversi benchmark di calcolo GPU (GPGPU) per uso generico (OpenCL / CUDA). La prova comprende:

  • Prestazioni vettoriali
  • Elaborazione delle immagini
  • Analisi scientifica
  • Analisi finanziaria
  • Prestazioni di crittografia
  • Prestazioni di hashing

Potete vederle nella galleria in fondo all'articolo.

SiSoft conclude alla fine che l'Intel Alchemist Arc A380 ha prestazioni "OK" nel complesso anche se "niente di speciale" e si aspetta che la scheda venga lanciata sul mercato a circa 199 dollari. Relativamente parlando, l'Arc A380 va decisamente meglio della serie A700 512EU, quindi è possibile che Intel stia ancora mettendo a punto e ottimizzando i driver.

Via: Neowin
Fonte: Sisoftware
Mostra i commenti