Le app Linux non arriveranno sui Chromebook meno recenti: ecco quali e perché

Vincenzo Ronca

Abbiamo più volte parlato del lavoro degli sviluppatori per far girare le app Linux su Chrome OS, il sistema operativo caratteristiche dei dispositivi Chromebook. Oggi arrivano brutte notizie in tal senso, soprattutto per i Chromebook più datati, i quali non riceveranno la possibilità di eseguire le app Linux.

In generale, l’esecuzione delle app Linux su Chrome OS richiede la presenza di funzionalità specifiche, volte a garantire specifici standard di sicurezza, presenti nel kernel Linux a partire dalla versione 4.8. Nonostante questo, l’integrazione di queste funzionalità è stata eseguita anche sui Chromebook con versioni obsolete di Linux grazie al lavoro degli sviluppatori che ne hanno effettuato il backport.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi8 SE, la recensione

Gli stessi sviluppatori, però, si sono resi conto che il backport ha senso solo fino ad una determinata versione Linux, precisamente fino alla 3.15. Ciò significa che tutti i Chromebook con una versione precedente alla 3.15 non godranno della possibilità di eseguire app Linux, ecco quali sono:

  • AOpen Chromebase Mini
  • AOpen Chromebox Mini
  • ASUS Chromebook C201
  • Chromebook Acer C670 11
  • Acer Chromebase 24
  • Acer Chromebook 15
  • Acer Chromebox CXI2
  • Asus Chromebit CS10)
  • Asus Chromebook Flip C100PA
  • Asus Chromebox CN62
  • Dell Chromebook 13 7310
  • Google Chromebook Pixel
  • Chromebook Lenovo ThinkCentre
  • Toshiba Chromebook 2

Relativamente a due dei più popolari Chromebook presenti nella lista, Chromebook Pixel e Chromebook Flip c100PA, uno sviluppatore Google ha comunicato che ancora non è stata decisa la rinuncia all’integrazione delle app Linux. Torneremo ad aggiornarvi se dovessero emergere ulteriori dettagli in merito.

Via: Android Police