Le app Windows arrivano su Chromebook: ecco come usare CrossOver (video)

Vincenzo Ronca

Qualche anno fa abbiamo parlato di un’interessante progetto che si poneva l’obiettivo di portare l’esperienza delle app per Windows anche su Chrome OS di Google. Il progetto denominato CrossOver si è sviluppato nel corso degli anni e finalmente è uscito dalla beta.

Il tutto è possibile anche grazie all’implementazione del supporto Linux sui Chromebook. CrossOver è un progetto creato da CodeWeavers ed è appena uscito dalla fase beta con la versione 20 per Chrome OS. La sua installazione è relativamente semplice e prevede la preventiva abilitazione del supporto Linux su Chromebook. Quest’ultima opzione è facilmente raggiungibile tra le impostazioni di Chrome OS.

LEGGI ANCHE: cosa comprare al Prime Day 2020

Dopo aver abilitato il supporto Linux e scaricato CrossOver dal sito ufficiale sarà possibile usare le app create per ambiente Windows su Chromebook. Prima di esaltarvi troppo è bene considerare che CrossOver non è gratuito, di seguito elenchiamo i costi:

  • 38€ per la versione attuale.
  • 59€ per la versione attuale e 12 mesi di aggiornamenti software.
  • 475€ per la versione attuale e aggiornamenti software a vita.

Inoltre, il supporto a CrossOver prevede dei requisiti da rispettare per i Chromebook:

  • Il supporto Linux (implementato su tutti i dispositivi lanciati a partire dal 2019).
  • Processore Intel.
  • 2 GB di RAM.
  • Almeno 200 MB di spazio libero su disco.

Se aveste ancora dei dubbi sulla compatibilità vi suggeriamo di verificarla a questo indirizzo. Il video qui in basso mostra la semplice procedura d’installazione di CrossOver a partire dall’abilitazione del supporto Linux su Chromebook.

Via: Liliputing