Le finestre di Windows 10 non si scombineranno più quando si lavora con diversi monitor

Filippo Morgante

Gli utenti Windows che sono abituati a lavorare quotidianamente utilizzando più monitor, probabilmente hanno sperimentato il disagio e la frustrazione dovuti alla riorganizzazione in modo casuale delle app sullo schermo ogni volta che il computer si risveglia. Nel corso degli anni sono emersi diversi modi non ufficiali per affrontare questo problema, ma ora Microsoft lo sta finalmente affrontando e risolvendo.

LEGGI ANCHE: Recensione Apple AirTag

Il problema, che nella terminologia tecnica prende il nome di Rapid Hot Plug Detect (Rapid HPD), verrà probabilmente fixato in uno dei prossimi aggiornamenti di Windows 10 (probabilmente nel mese di ottobre). Come spiegato anche da Michelle Xiong, un program manager del team grafico di Microsoft: “Questo comportamento ha un impatto sulle configurazioni multi-monitor DisplayPort che si traduce in riorganizzazioni indesiderate del desktop“.

Questo problema è particolarmente fastidioso se si sta utilizzando un computer portatile con un monitor secondario che va in deep sleep, e Windows pensa che sia stato scollegato. Windows di conseguenza sposterà tutte le vostre applicazioni su un altro schermo, e voi dovrete trascinarle manualmente indietro. Microsoft ha lavorato per impedire a Rapid HPD di riorganizzare le app di Windows, e i Windows Insider possono attualmente ottenere l’accesso a questo fix con una build 21287 o superiore della versione beta del sistema operativo.

Via: TheVerge