Le uniche app per iPhone che potrete installare sui MacBook M1 sono quelle dell’App Store

Filippo Morgante

Con l’avvento dei nuovi chip Apple Silicon, Apple ha introdotto la possibilità di installare anche su MacBook le applicazioni nativamente sviluppate per iPhone. Solo alcune di queste applicazioni mobile erano già disponibili sull’App Store, mentre molte altre non ancora ufficialmente disponibili, erano finora installabili ricorrendo ad altre soluzioni.

LEGGI ANCHE: Rivoluzioni in casa Apple: iMac avrà il più importante aggiornamento estetico, in arrivo Mac Pro con Apple M1

A quanto pare però, Apple avrebbe disabilitato da remoto questa funzione per installare su macOS i software iPhone di terze parti non accessibili dall’App Store. Provando a installare un’app di questo tipo su un MacBook con chip M1 appare un messaggio di errore che comunica l’impossibilità di procedere con l’installazione e invita a “riprovare più tardi”.

Tutto questo avviene su macOS in versione 11.1, mentre sulla 11.2 beta il messaggio mostrato è più diretto “l’applicazione non può essere installata perché lo sviluppatore non intendeva farla girare su questa piattaforma“. Apple ha infatti dato agli sviluppatori il potere di bloccare l’esecuzione delle loro applicazioni sui Mac.

Via: The Verge