Lenovo va all-in al CES 2020: laptop pieghevoli, con modulo 5G o con cover e-ink! (foto)

Lorenzo Delli

Tra le novità svelate da Lenovo al CES 2020 di Las Vegas abbiamo selezionato questi tre laptop, ognuno caratterizzato da una peculiarità che cerca di innovare un mercato, quello dei portatili appunto, che si appresta a mutare radicalmente.

Lenovo ThinkBook Plus

Iniziamo dal Lenovo ThinkBook Plus, un modello molto particolare con cui il produttore cinese vorrebbe modernizzare il multitasking e l’utilizzo stesso del laptop. ThinkBook Plus si distingue dalla massa per la presenza di un innovativo display e-Ink integrato nella cover. Il display principale è un classico 13,3″ IPS full HD (1.920 x 1.080 pixel); all’esterno troviamo invece uno schermo e-ink da 10,8 pollici che gli utenti possono sfruttare anche per prendere appunti o per disegnare grafici utilizzando la penna digitale integrata Lenovo Precision Pen.

Ma in che senso Lenovo vuole rivoluzionare il multitasking? Solitamente, in ambito lavorativo, il PC può essere anche fonte di distrazione (immaginate durante una riunione di lavoro). L’utente può sfruttare il display esterno per ricevere solo notifiche essenziali (appuntamenti, email e altro), prendere appunti al volo con l’apposita penna e sfruttare altre funzionalità legate alla produttività. Tra le altre caratteristiche salienti troviamo lettore di impronte digitali, otturatore per la webcam, supporto al Dolby Vision, Bluetooth 5 e una serie di accessori realizzati ad-hoc tra cui una custodia Premium con una imbottitura interna in schiuma per proteggere il display esterno.

Al momento Lenovo non ha svelato disponibilità e prezzi di ThinkBook Plus per l’Italia. Vi terremo sicuramente aggiornati a riguardo.

Lenovo Yoga 5G

Tra le novità di rilievo svelate da Lenovo al CES c’è lui, Yoga 5G, il primo PC 5G al mondo (a detta della stessa Lenovo). Era stato svelato al Computex con il nome in codice Project Limitless, ma questo potente 2-in-1 si appresta ora a sbarcare ufficialmente sul mercato. È basato sulla piattaforma Qualcomm Snapdragon 8cx 5G, in grado di supportare una velocità di download di circa 4 Gb/s anche grazie a ben nove antenne integrate.

Il peso complessivo ammonta a 1,3 kg, rendendolo quindi perfetto come compagno di lavoro da avere sempre con sé. Per quanto riguarda l’accesso al portatile, troviamo sia una videocamera a infrarossi per il login con il riconoscimento facciale che un classico lettore di impronte digitali. L’autonomia, afferma Lenovo, arriverebbe addirittura a 24 ore, anche se come al solito dipende dalla tipologia di operazioni compiute e da tanti altri fattori.

Il display è un IPS full HD (1.920 x 1.080) da 14″ in grado di offrire una luminosità massima di 400 nits. Sempre lato hardware, abbiamo già fatto cenno al processore Snapdragon 8cx a 7 nm dedicato proprio a macchine Windows, che tra le altre cose porta con sé la GPU Adreno 680. Completano la dotazione gli altoparlanti stereo con supporto a Dolby Atmos rivolti direttamente verso l’utente. Le cerniere permettono di utilizzarlo in modalità tablet e non manca ovviamente il supporto ad un apposito pennino.

Per quanto riguarda prezzi e disponibilità stesso discorso del ThinkBook Plus: al momento non sappiamo nulla per il mercato italiano.

Lenovo ThinkPad X1 Fold

Dulcis in fundo lui, il primo PC pieghevole al mondo: ThinkPad X1 Fold. A detta di Lenovo, ThinkPad X1 Fold è il primo PC completamente funzionale con un display pOLED pieghevole realizzato in collaborazione con LG Display. Completamente aperto lo schermo è da 13,3″ in formato 4:3, non un gigante quindi. Anche il peso è ridotto: inferiore a 1 kg! È un dispositivo pensato per esaltare la portabilità e per essere utilizzato in varie configurazioni. Togliamoci subito il dente: se avete paura ad utilizzarlo esclusivamente in modalità touch, c’è un accessorio denominato tastiera Bluetooth Mini Fold che può essere poggiata su una delle due metà dello schermo. La stessa tastiera Bluetooth può essere utilizzata anche separata dal dispositivo: si apre interamente il ThinkPad X1 Fold, lo si fa poggiare sull’apposito stand estraibile presente sul retro del dispositivo e si colloca la tastiera di fronte, come se steste lavorando su un classico PC desktop.

Progettato in collaborazione con Intel, è basato su processori Intel Core con tecnologia Intel Hybrid e sarà inizialmente disponibile con Windows 10 a metà del 2020. A seguire arriverà anche con Windows 10X o con connettività 5G opzionale. È ovviamente presente la penna digitale Active Pen con cui prendere appunti o massimizzare la produttività. Le due metà dello schermo possono ovviamente essere utilizzate per il multitasking. Non vediamo l’ora di provarlo con mano, ma dovremo appunto attenderà almeno la metà del 2020, sempre che tale periodo coincida con l’effettiva commercializzazione sul suolo italiano.