Il Mac App Store non attira più gli sviluppatori: in calo il numero di nuove app (foto)

Il Mac App Store non attira più gli sviluppatori: in calo il numero di nuove app (foto)
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Presentato all'evento Back to the Mac del 2010 da Steve Jobs in persona, il Mac App Store è il sistema principale per scaricare nuove applicazioni su Mac: pur non raggiungendo mai lo stesso successo dell'App Store di iOS, il Mac App Store è stato molto utilizzato per tanti anni. Adesso però non è più così e anche gli sviluppatori sono meno propensi a caricare le proprie app.

Stando a quanto dichiarato da AppFigures, il numero di nuove app caricate sul Mac App Store è decisamente calato nel corso di quest'anno: all'inizio del 2021, sulla piattaforma sono arrivate oltre 400 nuove applicazioni, ma questo numero è diminuito a meno di 300 (per la primissima volta) già a giugno.

Per agosto invece non ci sono ancora dati precisi, ma le stime parlando di soli 200 nuovi software.

Rispetto al 2020, la situazione è radicalmente diversa: durante il corso dello scorso anno, praticamente ogni mese arrivavano tra le 300 e 400 app, con una media di 392 nuovi software al mese. Apple non parla direttamente del Mac App Store, ma una causa del declino è sicuramente il sideloading delle app su macOS, ovvero l'installazione di software proveniente da altre fonti esterne allo store ufficiale (pratica impossibile da attuare su iPhone).

Via: 9to5Mac

Commenta