Il Mac più potente mai creato è qui: ecco il nuovo Mac Pro (aggiornato: video di Jony Ive)

Nicola Ligas - Sembra un po' un classico desktop, ma va bene così

Apple ha annunciato un nuovo Mac Pro, una workstation desktop dedicata solo ai professionisti del settore audio/video; o a chi voglia il Mac più potente mai creato, of course. Il design ricorda quello del vecchio Mac Pro del 2013, ovvero un desktop tradizionale, con tanto di fianchi apribili per accedere ai componenti interni. Ovviamente Apple ha ideato il tutto per essere non solo visivamente appagante ma anche funzionale, con i fori simil-nido d’ape sui lati corti che massimizzano il flusso d’aria. E di aria ce n’è bisogno, perché all’interno Apple non ha lesinato sui componenti.

Processori Xeon fino a 28 core, fino ad 1,5 terabyte di RAM (12 DIMM slot a 2.933 MHz), 8 slot PCIe (3 single, 4 double ed uno già occupato da Apple con 2 Thunderbolt 3, ), 2 ethernet a 10 Gbit. Ah, e non preoccupatevi dell’alimentatore (semmai della bolletta), perché con 1,4 kW di potenza ce n’è abbastanza per alimentare tutto questo hardware.

Apple ha posto particolare enfasi sul così detto Mac Pro Expansion Module (MPX), che occupa lo spazio di quattro PCIe, può contenere fino a 2 schede grafiche, ed ha un suo sistema di raffreddamento (passivo) dedicato. Potete partire da una Radeon Pro 580X fino ad una Radeon Pro Vega II Duo (o due volte la stessa scheda), per raggiungere livelli di performance grafiche ineguagliate.

Grazie inoltre ad un modulo dedicato, chiamato Afterburner, capace di processare 6 miliardi di pixel al secondo, Apple promette che il tempo dei proxy per lavorare con video in alta risoluzione è finito: non ci sarà più bisogno di convertire i propri filmati per renderli “malleabili” ma sarà possibile operare direttamente sui file originali, senza alcun problema di performance. Fino a 3 stream ProRes RAW in 8K e fino a 12 in 4K possono infatti girare fluidamente. E chi lavori nel montaggio video sa bene che si tratta di una prospettiva molto allettante, che non solo farà risparmiare tempo, ma permetterà anche di lavorare “meglio”, senza rischi di corruzione dei filmati originali.

Il nuovo Mac Pro parte da 5.999$ (ancora non abbiamo la cifra precisa in euro) e sarà disponibile dal prossimo autunno. E se pensate sia caro, sappiate che Apple ha sottolineato che un PC con un hardware paragonabile parte da 8.000 dollari. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale.

Aggiornamento04/06/2019

Avete sentito la mancanza della calda e rassicurante voce di Jony Ive? Nessun problema, ecco il video del nuoco Mac Pro che non è stato mostrato sul palco di San Jose: lo trovate qui sotto.

Fonte: Apple
  • amin lachbah

    1,5 terabyte di ram mi sembrano un po’ eccessivi Ahahahahaha 😂