Il nuovo MacBook Air non è il massimo per la riparabilità, ma fa meglio dell’ultimo modello

Matteo Bottin

Il nuovo MacBook Air è stato svelato da una settimana circa, ma gli esperti di iFixit hanno già avuto modo di mettere le mani sul nuovo modello e di smontarlo dalla testa ai piedi. Riusciranno le tante modifiche a migliorarne la riparabilità? Risposta breve: sì, ma non troppo.

Ma partiamo dal punto più rilevante: la tastiera. Apple ha puntato ben 5 anni sulla tastiera a farfalla, salvo poi ritornare sui suoi passi con i nuovi modelli. La trasportabilità sarà diminuita? Giudicatelo voi: il nuovo MacBook Air è 0,5 mm più spesso del precedente. Praticamente lo spessore non è cambiato. Forse era il caso di tornare un po’ prima sui propri passi?

LEGGI ANCHE: Huawei P40 Pro, la nostra anteprima

Lasciando da parte la tastiera, iFixit ha apprezzato come è stato posizionato il cavo per il trackpad, che ora permette una rapida sostituzione, la modularità di molti componenti e la facilità di apertura. Il tutto per dare un voto di riparabilità di 4/10, un valore basso ma che aumenta rispetto alla generazione precedente che si era portata a casa un 3/10. Maggiori informazioni nel teardown completo di iFixit.

Via: 9to5MacFonte: iFixit